Funnel marketing nella vendita: i vantaggi per un libero professionista

Il Funnel Marketing è un modello di marketing che rappresenta il percorso che un potenziale cliente compie dalla scoperta di un prodotto o servizio fino all’acquisto. 

Utilizzare il Funnel Marketing permette ai liberi professionisti di acquisire lead (ovvero contatti qualificati) e di convertirli in clienti. 

In questa guida ti condivido il punto di vista e in che modo puoi sfruttare questa tecnica di marketing per una strategia di acquisizione di nuovi clienti.

Sei pronto? Iniziamo subito.

Puoi utilizzare diverse strategie di web marketing, come la pubblicità sui social media, il content marketing, le demo o prove gratuite, il retargeting e l’ottimizzazione della landing page, per acquisire lead e convertirli in clienti.

Inoltre, il Funnel Marketing ti permette di mantenere una relazione con i tuoi clienti e di incoraggiarli a effettuare nuovi acquisti in futuro. 

Monitorando le metriche del Funnel Marketing, come il tasso di consapevolezza, il tasso di considerazione, il tasso di conversione e il tasso di fidelizzazione, si può valutare l’efficacia delle strategie di marketing e identificare opportunità per ottimizzare il funnel.

In sintesi, il Funnel Marketing è un modello di marketing indispensabile perché permette di acquisire lead e convertirli in clienti, di mantenere una relazione con i clienti e di ottenere il massimo ritorno sull’investimento dalle attività di marketing. 

Utilizzare il Funnel Marketing richiede una pianificazione accurata e la capacità di monitorare e ottimizzare continuamente il processo di acquisto, ma può portare a un significativo aumento delle vendite e della fidelizzazione dei clienti.

Il problema

La mancanza di nuovi clienti può essere un grave problema per un libero professionista per diversi motivi:

  1. Mancanza di soldi
    Se un libero professionista non riesce a trovare nuovi clienti, potrebbe avere difficoltà a pagare le proprie spese e a guadagnare denaro sufficiente per sostenere se stesso e la propria famiglia.
  1. Mancanza di tranquillità
    La mancanza di nuovi clienti può causare stress e preoccupazione per il futuro finanziario del libero professionista.
  1. Mancanza di libertà
    Se un libero professionista dipende troppo da pochi clienti, potrebbe sentirsi bloccato e avere meno libertà nel prendere decisioni su come gestire il proprio tempo e il proprio lavoro.
  1. Crescita professionale
    la mancanza di nuovi clienti potrebbe impedire al libero professionista di crescere e svilupparsi professionalmente, limitando le opportunità di carriera.

Che cos’è il Funnel Marketing

Il Funnel Marketing (o “imbuto di vendita”) è un modello di marketing che rappresenta il percorso che un potenziale cliente compie dalla scoperta di un prodotto o servizio fino all’acquisto. 

Il termine “imbuto” fa riferimento alla forma che il processo di acquisto spesso assume, con il numero di potenziali clienti che diminuisce man mano che si avanza verso il fondo dell’imbuto e si effettua l’acquisto.

Il Funnel Marketing viene utilizzato per identificare le diverse fasi del processo di acquisto del cliente e per creare strategie di marketing specifiche per ognuna di esse. 

Le fasi tipiche del Funnel Marketing sono:

  1. Consapevolezza
    In questa fase, l’utente diventa consapevole del prodotto o del servizio che sta cercando. Questo può avvenire attraverso la pubblicità, il marketing di contenuto o il passaparola.
  1. Interesse
    Una volta che l’utente è diventato consapevole del prodotto o del servizio, potrebbe iniziare a mostrare interesse nell’apprendere di più su di esso. Ciò può includere la ricerca online o la richiesta di maggiori informazioni.
  1. Considerazione
    In questa fase, l’utente valuta se il prodotto o il servizio soddisfa le proprie esigenze e se vale la pena acquistarlo. Ciò può includere la comparazione di prezzi e la lettura delle recensioni.
  1. Valutazione
    Se l’utente decide di procedere con l’acquisto, passerà alla fase di valutazione. In questa fase, esaminerà più da vicino il prodotto o il servizio e valuterà se soddisfa le proprie aspettative.
  1. Acquisto
    Se l’utente decide di procedere con l’acquisto, completerà il processo di acquisto e diventerà un cliente.

Il Funnel Marketing è un modello utile perché permette di indirizzare le risorse di marketing verso le fasi del processo di acquisto in cui sono più efficaci e per ottenere il massimo ritorno sull’investimento.

Come funziona il Funnel Marketing

Il Funnel Marketing funziona creando una serie di campagne di marketing mirate per ogni fase del processo di acquisto del potenziale cliente. 

Ad esempio, durante la fase di consapevolezza (awareness), potresti utilizzare la pubblicità sui social media o il content marketing per far conoscere il tuo prodotto o servizio a un ampio pubblico. 

Durante la fase di considerazione (consideration), potresti offrire demo o prove gratuite del tuo prodotto o servizio per aiutare i potenziali clienti a valutarne l’efficacia e il valore. 

Durante la fase di acquisto, potresti utilizzare tecniche di marketing come il retargeting per incoraggiare i potenziali clienti a completare l’acquisto.

Il Funnel Marketing si basa sul principio che solo una piccola percentuale dei potenziali clienti che iniziano il percorso di acquisto lo completeranno effettivamente. 

Pertanto, è importante assicurarsi di ottenere il massimo ritorno sull’investimento in ogni fase del funnel, concentrandosi sulla qualità della pubblicità e dei contenuti e sulla creazione di un’esperienza di acquisto fluida e senza problemi per il cliente.

Il Funnel Marketing è un modello dinamico che deve essere continuamente ottimizzato e aggiornato in base ai dati e alle prestazioni delle campagne di marketing. 

Ad esempio, se i tassi di acquisto sono bassi, si potrebbe modificare la strategia di marketing per aumentare le vendite.

Tipologie di funnel marketing

Esistono diversi tipi di funnel di marketing digitale che il libero professionista può utilizzare per acquisire lead e convertirli in clienti. 

Ecco alcuni esempi di funnel di marketing digitale:

  1. Funnel di marketing di acquisizione
    questo tipo di funnel si concentra sulla generazione di lead. Le attività di marketing utilizzate in questo funnel possono includere la pubblicità sui social media, il content marketing, il guest blogging e l’ottimizzazione delle landing page.
  1. Funnel di marketing di conversione
    questo tipo di funnel si concentra sulla conversione dei lead in clienti. Le attività di marketing utilizzate in questo funnel possono includere il retargeting, le demo o prove gratuite, le email marketing e le offerte speciali o gli sconti.
  1. Funnel di marketing di fidelizzazione
    questo tipo di funnel si concentra sulla fidelizzazione dei clienti esistenti. Le attività di marketing utilizzate in questo funnel possono includere le email di benvenuto, le email di follow-up, le email di supporto e le offerte speciali o sconti.
  1. Funnel di marketing di upselling
    questo tipo di funnel si concentra sull’incremento del valore dell’acquisto di un cliente esistente. Le attività di marketing utilizzate in questo funnel possono includere l’offerta di prodotti o servizi complementari, le email di upselling e le offerte speciali o sconti.

In sintesi, esistono diversi tipi di funnel di marketing digitale che puoi utilizzare per acquisire lead e convertirli in clienti. 

Ognuno di questi funnel si concentra su una specifica fase del processo di acquisto e utilizza attività di marketing mirate e personalizzate per raggiungere gli obiettivi di marketing.

Suddivisione semplificata in 3 fasi

Le fasi “TOFU”, “MOFU” e “BOFU” del Funnel Marketing sono un modello di marketing basato sulla consapevolezza del prodotto o servizio.

  1. TOFU (Top of the Funnel)
    la fase TOFU rappresenta la parte superiore del funnel e si concentra sulla creazione di consapevolezza del prodotto o servizio. In questa fase, si utilizza la pubblicità sui social media, il content marketing e altre strategie per far conoscere il prodotto o servizio a un ampio pubblico.
  1. MOFU (Middle of the Funnel)
    la fase MOFU rappresenta la parte centrale del funnel e si concentra sulla considerazione del prodotto o servizio. In questa fase, si possono offrire demo o prove gratuite del prodotto o servizio per aiutare i potenziali clienti a valutarne l’efficacia e il valore.
  1. BOFU (Bottom of the Funnel)
    la fase BOFU rappresenta la parte inferiore del funnel e si concentra sulla conversione degli acquirenti. In questa fase, si utilizzano tecniche di marketing come il retargeting per incoraggiare i potenziali clienti a completare l’acquisto.

Il modello TOFU, MOFU e BOFU è utile perché permette di indirizzare le risorse di marketing verso le fasi del processo di acquisto in cui sono più efficaci e per ottenere il massimo ritorno sull’investimento.

La Fase TOFU

La fase TOFU (Top of the Funnel) rappresenta la parte superiore del funnel di marketing e si concentra sulla creazione di consapevolezza del prodotto o servizio. 

Questa fase del processo di acquisto è importante perché permette di raggiungere un ampio pubblico e di far conoscere il prodotto o servizio a potenziali clienti.

Ci sono diverse strategie di marketing che puoi utilizzare per creare consapevolezza durante la fase TOFU. 

Ad esempio, puoi usare la pubblicità sui social media per mostrare annunci a un pubblico specifico. Puoi anche utilizzare il content marketing per creare articoli, video o altri tipi di contenuti che siano interessanti per il tuo target.

Creare consapevolezza durante la fase TOFU è fondamentale perché permette di raggiungere un ampio pubblico e di farti conoscere a potenziali clienti. 

Questo può aumentare le probabilità che questi potenziali clienti passino alle fasi successive del funnel di marketing e completino l’acquisto.

La Fase MOFU

La fase MOFU (Middle of the Funnel) rappresenta la parte centrale del funnel di marketing e si concentra sulla considerazione del tuo prodotto o servizio. 

Questa fase del processo di acquisto è importante perché permette di interagire con i potenziali clienti che hanno mostrato interesse e di aiutarli a valutarne l’efficacia e il valore. 

Ci sono diverse strategie di marketing che puoi utilizzare durante la fase MOFU. 

Ad esempio, puoi offrire demo o prove gratuite per permettere ai potenziali clienti di testare il prodotto o servizio e di valutarne l’efficacia. Puoi anche creare contenuti come video o articoli che spieghino i benefici di quello che offri.

Inoltre, puoi interagire con i potenziali clienti attraverso i social media o il customer service e rispondere alle loro domande o dubbi sull’efficacia o il valore del prodotto o servizio. 

Questo può aiutare i potenziali clienti a sentirsi più sicuri nella loro decisione di acquisto.

La fase MOFU è importante perché permette di interagire con i potenziali clienti che hanno mostrato interesse e di aiutarli a valutarne l’efficacia e il valore. 

Questo può aumentare le probabilità che i potenziali clienti passino alle fasi successive del funnel di marketing e completino l’acquisto.

La Fase BOFU

La fase BOFU (Bottom of the Funnel) rappresenta la parte inferiore del funnel di marketing e si concentra sulla conversione degli acquirenti. 

Questa fase del processo di acquisto è importante perché permette di incoraggiare i potenziali clienti a completare l’acquisto.

Ci sono diverse strategie di marketing che puoi utilizzare durante la fase BOFU. 

Ad esempio, puoi utilizzare il retargeting per mostrare annunci ai potenziali clienti che hanno visitato il tuo sito web ma che non hanno ancora concluso l’acquisto. Puoi anche offrire promozioni speciali o sconti per incentivare gli acquirenti.

Inoltre, è importante offrire un’esperienza di acquisto fluida e senza problemi durante la fase BOFU. Questo significa che il processo di acquisto dovrebbe essere facile da seguire e che il sito web dovrebbe essere ben organizzato e facile da navigare.In questo modo, i potenziali clienti saranno più propensi a completare l’acquisto.

La fase BOFU è importante, se riesci a curarla bene potrai ottenere il massimo ritorno sull’investimento dalle tue attività di marketing.

La formula AIDA nel Funnel Marketing

La formula AIDA è un modello di marketing che viene spesso utilizzata per rappresentare il processo di acquisto di un prodotto o di un servizio da parte di un consumatore. 

La formula AIDA è composta da quattro elementi:

  • (A) – Attenzione
    il primo passo del processo di acquisto è quello di catturare l’attenzione del consumatore. Questo può essere fatto attraverso annunci pubblicitari, post sui social media o altre forme di marketing che attirino l’attenzione del consumatore.
  • (I) – Interesse
    una volta che il consumatore è stato attirato dal prodotto o dal servizio, il passo successivo è quello di suscitare il suo interesse. Questo può essere fatto fornendo informazioni dettagliate sul prodotto o sul servizio e illustrando i benefici che esso offre.
  • (D) – Desiderio
    il terzo passo è quello di creare il desiderio nel consumatore. Ciò può essere fatto attraverso il marketing persuasivo, che mira a creare una forte emozione nel consumatore e a spingerlo a comprare.
  • (A) – Azione
    infine, il quarto passo è quello di spingere il consumatore a compiere l’azione finale. Ciò può essere fatto attraverso l’utilizzo di chiamate all’azione, come “Acquista ora” o “Scopri di più”, che incoraggiano il consumatore a completare l’acquisto. In questa fase si usano spesso anche le leve del marketing persuasivo come la scarsità, l’urgenza e la riprova sociale.

La formula AIDA viene spesso utilizzata nel funnel marketing che guida i consumatori attraverso le diverse fasi del processo di acquisto, dall’attenzione all’azione finale.

L’Attenzione

Catturare l’attenzione del consumatore è il primo e più importante passo del processo di acquisto.

Se non si riesce a catturare l’attenzione del consumatore, le probabilità che esso acquisti un prodotto o un servizio sono molto basse.

Ci sono diversi modi per catturare l’attenzione del consumatore, tra cui:

  1. Utilizzare annunci pubblicitari
    gli annunci pubblicitari possono essere visualizzati su diversi tipi di media. Gli annunci devono essere accattivanti e attirare l’attenzione del consumatore su un prodotto o un servizio specifico. Al momento questi tipi di annunci non devono vendere nulla ma devono solo incuriosire l’utente e attirare la sua attenzione.
  1. Utilizzare social media
    i social media possono essere utilizzati per diffondere informazioni su un prodotto o un servizio e catturare l’attenzione dei consumatori. Ad esempio, pubblicando post sui social media o facendo annunci a pagamento, è possibile raggiungere un ampio pubblico di potenziali consumatori.
  1. Utilizzare eventi di lancio
    gli eventi di lancio sono un modo efficace per catturare l’attenzione del consumatore su un nuovo prodotto o servizio. Possono essere organizzati eventi di lancio in negozi, fiere o altri luoghi pubblici per attirare l’attenzione dei consumatori su un prodotto o un servizio specifico.
  1. Utilizzare il passaparola
    il passaparola è uno dei modi più efficaci per catturare l’attenzione del consumatore. Se un prodotto o un servizio viene raccomandato da amici o conoscenti, i consumatori sono più propensi a prestare attenzione ad esso e a considerare l’acquisto.

In sintesi, catturare l’attenzione del consumatore è il primo passo per indurlo a compiere un acquisto, ed è fondamentale utilizzare diverse strategie di marketing per raggiungere questo obiettivo.

L’Interesse

Una volta che il consumatore è stato attirato, il passo successivo è quello di suscitare il suo interesse. 

Ciò può essere fatto fornendo informazioni dettagliate e illustrando i benefici che offri.

Ecco alcuni modi per suscitare l’interesse del consumatore:

  1. Descrivere le caratteristiche del prodotto o del servizio
    fornire informazioni dettagliate può aiutare a suscitare l’interesse del consumatore. Ad esempio, descrivendo le caratteristiche del prodotto, le sue dimensioni, il suo peso e i materiali utilizzati, il consumatore può avere una comprensione più chiara di ciò che sta acquistando.
  1. Illustrare i benefici
    oltre alle caratteristiche, è importante anche illustrare i benefici del prodotto o del servizio. Ad esempio, se si sta vendendo un aspirapolvere, oltre a descrivere le sue caratteristiche, è importante spiegare come esso può aiutare a pulire in modo più efficiente e rapido.
  1. Mostrare il prodotto o il servizio in azione
    un modo efficace per suscitare l’interesse del consumatore è quello di mostrare il prodotto o il servizio in azione. Ad esempio, se si sta vendendo una pentola a pressione, è possibile mostrare come essa può cuocere i cibi in modo più rapido utilizzando un video o una dimostrazione dal vivo.
  1. Rispondere alle domande
    è importante anche rispondere alle domande del consumatore in modo completo e soddisfacente. Se il consumatore ha domande sulla funzionalità del prodotto o sul modo in cui esso può beneficiare la sua vita, è importante fornire risposte dettagliate e incoraggiarlo a fare ulteriori domande.

In sintesi, suscitare l’interesse del consumatore è un passo cruciale nel processo di acquisto, ed è importante fornire informazioni dettagliate e illustrare i benefici del prodotto o del servizio per indurre il consumatore a considerare l’acquisto.

Il Desiderio

Il terzo passo nella formula AIDA è quello di creare il desiderio nel consumatore. Ciò può essere fatto attraverso il marketing persuasivo, che mira a creare una forte emozione nel consumatore e a spingerlo a comprare il prodotto o il servizio.

Ecco alcuni modi per creare il desiderio nel consumatore:

  1. Utilizzare l’emozione
    il marketing emotivo mira a suscitare emozioni positive nel consumatore, come felicità, speranza o gratitudine. Ad esempio, se si sta vendendo un nuovo tipo di cibo per animali, si potrebbe utilizzare un annuncio che mostra un cane felice e in salute per suscitare l’emozione della gratitudine nel consumatore e spingerlo a comprare il prodotto.
  1. Utilizzare la scarsità
    la scarsità è un principio di marketing che sostiene che le cose sono più desiderabili quando sono rare o in esaurimento. Ad esempio, se si sta vendendo un prodotto in edizione limitata, si potrebbe sottolineare la sua scarsa disponibilità per creare il desiderio nel consumatore di acquistarlo prima che sia troppo tardi.
  1. Utilizzare la testimonianza dei clienti
    le testimonianze dei clienti sono un modo efficace per creare il desiderio nel consumatore. Se i clienti hanno avuto esperienze positive con un prodotto o un servizio, le loro testimonianze possono incoraggiare altri consumatori a comprare il prodotto o il servizio.
  1. Utilizzare la persuasione
    la persuasione è il processo di convincere qualcuno a fare qualcosa che desidera fare. Ad esempio, se si sta vendendo un prodotto che promette di migliorare la salute, si potrebbe utilizzare la persuasione per spiegare come il prodotto può aiutare il consumatore a sentirsi meglio e più in forma.

In sintesi, creare il desiderio nel consumatore è un passo cruciale nel processo di acquisto, ed è importante utilizzare il marketing persuasivo per creare una forte emozione nel consumatore e spingerlo a comprare il prodotto o il servizio.

L’Azione

Il quarto e ultimo passo della formula AIDA è quello di spingere il consumatore a compiere l’azione finale, ovvero l’acquisto del prodotto o del servizio. 

Ciò può essere fatto attraverso l’utilizzo di chiamate all’azione, come “Acquista ora” o “Scopri di più”, che incoraggiano il consumatore a compiere l’acquisto.

Ecco alcuni modi per incoraggiare il consumatore a compiere l’azione finale:

  1. Offrire sconti o promozioni
    un modo efficace per incoraggiare il consumatore a comprare è quello di offrire sconti o promozioni. Ad esempio, se si sta vendendo un prodotto a un prezzo di 100 euro, si potrebbe offrire uno sconto del 40% per incoraggiare il consumatore a comprare il prodotto.
  1. Offrire garanzie o soddisfatti o rimborsati
    le garanzie o i programmi “soddisfatti o rimborsati” possono incoraggiare il consumatore a comprare il prodotto o il servizio, poiché gli danno la sicurezza che, in caso di insoddisfazione, avrà la possibilità di ottenere un rimborso.
  1. Utilizzare la paura di perdere
    la paura di perdere qualcosa può essere una potente motivazione per il consumatore. Ad esempio, se si sta vendendo un prodotto in edizione limitata, si potrebbe sottolineare che c’è poca disponibilità e che il consumatore rischia di perderlo se non agisce in fretta.
  1. Utilizzare il senso di urgenza
    il senso di urgenza può essere creato facendo in modo che il consumatore senta che deve agire in fretta per ottenere il prodotto o il servizio. Ad esempio, si potrebbe offrire uno sconto a tempo limitato per incoraggiare il consumatore a comprare il prodotto prima che lo sconto scada.

In sintesi, incoraggiare il consumatore a compiere l’azione finale è l’ultimo passo del processo di acquisto, ed è importante utilizzare diverse strategie per spingere il consumatore a comprare il prodotto o il servizio.

Modelli di Funnel Marketing: quale approccio adottare

Ci sono diversi modelli di Funnel Marketing che puoi adottare a seconda delle tue esigenze e obiettivi di marketing. 

Ecco alcuni dei modelli più comuni:

  1. Funnel tradizionale
    il modello di Funnel Marketing più classico, che si concentra sulla creazione di consapevolezza del prodotto o servizio, sulla valutazione delle opzioni disponibili e sulla conversione degli acquirenti.
  1. Funnel invertito
    in questo modello, il focus è sulla fase finale del funnel, ovvero sulla conversione degli acquirenti. L’azienda crea un’esperienza di acquisto fluida e senza problemi per incoraggiare gli acquirenti a completare l’acquisto.
  1. Funnel a molti livelli
    in questo modello, il funnel si estende oltre la fase di acquisto e include anche la fidelizzazione dei clienti. L’azienda si concentra sulla creazione di una relazione duratura con i clienti esistenti per aumentare le probabilità che essi effettuino nuovi acquisti in futuro.
  1. Funnel di contenuti
    in questo modello, l’azienda utilizza il content marketing per creare consapevolezza del prodotto o servizio e per attirare potenziali clienti verso il sito web o i canali social dell’azienda. 

Il funnel di contenuti si concentra sulla creazione di contenuti di valore che aiutino i potenziali clienti a comprendere meglio il prodotto o servizio e a prendere una decisione di acquisto informata.

In definitiva, quale modello di Funnel Marketing scegliere dipende dalle esigenze e obiettivi specifici che hai. Potrebbe essere necessario sperimentare con diversi modelli per trovare quello che funziona meglio per la tua attività.

Analizzare il tuo target per fare Funnel Marketing

L’analisi del target è un passo fondamentale per fare funnel marketing efficace. Prima di iniziare a pianificare le attività di marketing, è importante conoscere il tuo target di riferimento e le loro esigenze, desideri e comportamenti di acquisto. 

In questo modo, puoi creare strategie di marketing mirate e personalizzate che rispondano alle esigenze del tuo target di riferimento e che aumentino le probabilità di acquisire lead e convertirli in clienti.

Per analizzare il target di riferimento, puoi utilizzare diverse tecniche, come l’analisi dei dati dei social media, le interviste ai clienti, le survey (sondaggi) con i potenziali clienti e l’analisi del traffico del sito web. 

Queste tecniche ti permettono di raccogliere informazioni su come i potenziali clienti interagiscono con il tuo prodotto o servizio e di identificare le opportunità per ottimizzare il funnel di marketing.

Inoltre, puoi utilizzare i dati demografici del tuo target di riferimento, come l’età, il sesso, il reddito e la posizione geografica, per creare profili di buyer personas che rappresentino i tuoi potenziali clienti ideali. 

Questi profili ti possono aiutare a comprendere meglio le esigenze e i comportamenti di acquisto del tuo target e a creare strategie di marketing mirate e personalizzate.

In sintesi, l’analisi del target di riferimento è un passo fondamentale per fare funnel marketing efficace. Raccogliendo e analizzando i dati sui potenziali clienti, puoi creare strategie di marketing mirate e personalizzate e indirizzare le tue attività di marketing verso le fasi del processo di acquisto in cui sono più efficaci, aumentando così le probabilità di acquisire lead e convertirli in clienti.

Come acquisire lead e convertirli in clienti con il Funnel Marketing

Acquisire lead e convertirli in clienti con il Funnel Marketing richiede una combinazione di strategie di marketing mirate e un’esperienza di acquisto fluida per il cliente. 

Ecco alcuni modi in cui puoi ottenere lead e convertirli in clienti:

  1. Creare consapevolezza del prodotto o servizio
    utilizzare la pubblicità sui social media, il content marketing e altre strategie per far conoscere il prodotto o servizio a un ampio pubblico.
  1. Offrire prove gratuite o demo
    permettere ai potenziali clienti di provare il prodotto o servizio prima dell’acquisto può aiutare a valutarne l’efficacia e il valore.
  1. Creare una landing page ottimizzata per la conversione
    assicurarsi che la landing page sia ben progettata e facile da usare può aumentare i tassi di conversione.
  1. Utilizzare il retargeting
    mostrare annunci di prodotto o servizio ai potenziali clienti che hanno già visitato il sito web dell’azienda può aumentare le probabilità che essi completino l’acquisto.
  1. Offrire un’esperienza di acquisto fluida e senza problemi
    eliminare gli ostacoli all’acquisto, come form di pagamento complessi o processi di spedizione lenti, può aumentare i tassi di conversione.
  1. Fidelizzare i clienti
    una volta che i clienti hanno effettuato un acquisto, è importante mantenere una relazione con loro per aumentare le probabilità che essi effettuino nuovi acquisti in futuro. Questo può includere l’invio di newsletter o l’offerta di sconti su prodotti o servizi futuri.

Come WordPress puoi essere utile nel funnel marketing

Per creare un funnel di marketing WordPress è uno strumento molto flessibile e facile da usare. WordPress, oltre a creare un sito web, puoi servirti a:

  1. Plugin di marketing automation
    Installare e attivare un plugin di marketing automation, come MailerLite, ActiveCampaign o ConvertFlow. Questi plugin permettono di creare e gestire il funnel di marketing all’interno del proprio sito WordPress.
  1. Landing Page
    Creare una landing page per il download del tuo lead magnet (regalo di valore gratuito come un ebook, un video corso, una consulenza, ecc.). La landing page dovrebbe includere una descrizione del lead magnet, una call-to-action forte e un modulo di iscrizione per raccogliere i dati di contatto dei potenziali clienti.
  1. Follow up
    Creare una serie di email di follow-up per presentare il prodotto o servizio e incoraggiare i potenziali clienti a fare un acquisto.
  1. Thank You Page
    Creare una pagina di ringraziamento per i nuovi clienti e configurare il plugin di marketing automation per inviare un’email di benvenuto e per aggiungere i nuovi clienti a una lista di email di fidelizzazione.
  1. Fidelizzazione 
    Creare una serie di email di fidelizzazione per mantenere una relazione con i clienti e incoraggiarli a fare nuovi acquisti in futuro.

In sintesi, creare un funnel di marketing con WordPress richiede l’installazione e l’utilizzo di un plugin di marketing automation e la creazione di landing pages, email di follow-up e email di fidelizzazione per incoraggiare i potenziali clienti a fare un acquisto.

Creare un Lead Magnet per acquisire contatti

Un lead magnet è una risorsa che viene offerta gratuitamente ai potenziali clienti in cambio dei loro dati di contatto, come il nome e l’indirizzo email. 

I lead magnet sono utilizzati nel funnel di marketing per attirare i contatti e aumentare la base di lead.

Per creare un lead magnet efficace, è importante che esso risponda a una domanda o a un bisogno specifico del target di riferimento. 

Ad esempio, se vendi software per la gestione delle risorse umane, un lead magnet potrebbe essere un modello di contratto di lavoro gratuito. Se l’azienda vende corsi di cucina, un lead magnet potrebbe essere un ricettario gratuito.

Oltre a rispondere a un bisogno specifico, è importante che il lead magnet sia di alta qualità e che offra un valore reale per i potenziali clienti. In questo modo, essi saranno più propensi a fornire i loro dati di contatto in cambio della risorsa gratuita.

Per promuovere il lead magnet, puoi utilizzare diverse strategie, come la pubblicità sui social media, il content marketing, il guest blogging o l’inserimento del lead magnet in una landing page ottimizzata. 

Inoltre, è importante creare una call-to-action forte che incoraggi i potenziali clienti a scaricare il lead magnet e a fornire i loro dati di contatto.

Una volta che i potenziali clienti hanno scaricato il lead magnet e hanno fornito i loro dati di contatto, puoi utilizzare questi dati per avviare una comunicazione mirata e personalizzata con loro e per muoverli verso il prossimo passo del funnel di marketing.

In sintesi, creare un lead magnet efficace è un modo per attirare i contatti nel funnel di marketing e per aumentare la base di lead. Offrendo una risorsa di alta qualità e di valore reale per il target di riferimento, puoi incoraggiare i potenziali clienti a fornire i loro dati di contatto e a muoversi verso il prossimo passo del funnel di marketing.

Tipologie di lead magnet

Ci sono diversi tipi di lead magnet che puoi utilizzare per attirare i contatti nel tuo funnel di marketing. Ecco alcuni esempi:

  1. Ebook
    gli ebook sono libri digitali che possono essere scaricati e letti su un dispositivo elettronico. Gli ebook possono essere utilizzati come lead magnet per attirare i contatti nel funnel di marketing di acquisizione.
  1. Modelli o template
    i modelli o i template possono essere utilizzati come lead magnet per attirare i contatti nel funnel di marketing di acquisizione o di conversione. Ad esempio, un’azienda che vende software per la gestione delle risorse umane potrebbe offrire un modello di contratto di lavoro gratuito come lead magnet.
  1. Webinar
    i webinar sono seminari online che possono essere utilizzati come lead magnet per attirare i contatti nel funnel di marketing di acquisizione o di conversione. Ad esempio, se vendi corsi di cucina potresti offrire un webinar gratuito su una particolare tecnica di cucina come lead magnet.
  1. Sondaggi o quiz
    i sondaggi o i quiz possono essere utilizzati come lead magnet per attirare i contatti nel funnel di marketing di acquisizione o di fidelizzazione. Ad esempio, se vendi prodotti di bellezza potresti offrire un quiz per determinare il tipo di pelle di un potenziale cliente come lead magnet.

In sintesi, ci sono diverse tipologie di lead magnet che puoi utilizzare per attirare i contatti nel tuo funnel di marketing, come ebook, modelli o template, webinar e sondaggi o quiz. Scegliere il lead magnet più adeguato dipende dall’obiettivo del funnel di marketing e dal tuo target di riferimento.

Come usare i contenuti nel funnel marketing

Il content marketing è una strategia di marketing che si basa sulla creazione e la distribuzione di contenuti di valore per attrarre e trattenere potenziali clienti e per promuovere un prodotto o un servizio. 

Nel funnel di marketing, il content marketing può essere utilizzato in diverse fasi per attirare i lead, convertirli in clienti e fidelizzarli.

Ecco alcuni modi in cui il content marketing può essere utilizzato in una strategia di funnel marketing:

  1. Attrazione dei lead
    il content marketing può essere utilizzato per attirare i lead nel funnel di marketing di acquisizione. Ad esempio, puoi creare blog post, infografiche, video o webinar che forniscano valore ai tuoi potenziali clienti e che incoraggino i tuoi lettori a lasciare i loro dati di contatto per ricevere ulteriori informazioni o per scaricare un lead magnet.
  1. Conversione dei lead in clienti
    il content marketing può essere utilizzato per incoraggiare i lead a fare un acquisto. Ad esempio, le aziende possono creare email di follow-up, demo o prove gratuite o case study che mostrino come il tuo prodotto o servizio può risolvere un problema o soddisfare un bisogno.
  1. Fidelizzazione dei clienti
    il content marketing può essere utilizzato per mantenere una relazione con i tuoi clienti e per incoraggiarli a fare nuovi acquisti in futuro. Ad esempio, puoi creare email di fidelizzazione, tutorial o consigli di utilizzo che forniscano valore aggiunto ai tuoi clienti e che incoraggino la fidelizzazione.

In sintesi, il content marketing può essere utilizzato in una strategia di funnel marketing per attirare i lead, convertirli in clienti e fidelizzarli. 

Puoi creare diversi tipi di contenuti, come blog post, infografiche, video, webinar, email di follow-up, demo o prove gratuite, case study e tutorial o consigli di utilizzo, per fornire valore ai tuoi potenziali e attuali clienti e per incoraggiare il loro interesse e il loro impegno nei confronti del tuo prodotto o servizio.

La mappatura del viaggio del cliente nel funnel marketing

La mappatura del viaggio del cliente nel funnel marketing è il processo di identificazione e descrizione delle diverse fasi che un potenziale cliente attraversa dal momento in cui scopre un prodotto o servizio fino al momento in cui lo acquista. 

Questo processo è importante perché tu permette di capire come i potenziali clienti interagiscono con il tuo prodotto o servizio e di identificare le opportunità per ottimizzare il tuo funnel di marketing.

La mappatura del viaggio del cliente nel funnel di marketing può includere diverse fasi, come la consapevolezza, la considerazione, la conversione e la fidelizzazione. 

Ognuna di queste fasi rappresenta un punto del percorso che il potenziale cliente compie dal momento in cui scopre il prodotto o servizio fino al momento in cui lo acquista.

Per mappare il viaggio del cliente nel funnel di marketing, puoi utilizzare diverse tecniche, come l’analisi dei dati dei social media, le interviste ai clienti, le survey e l’analisi del traffico del sito web. 

La mappatura del viaggio del cliente nel funnel di marketing è un processo continuo e dovresti essere disposto a modificare il tuo funnel di marketing in base ai cambiamenti nel comportamento dei potenziali clienti. 

In questo modo, puoi ottenere il massimo ritorno sull’investimento dalle tue attività di marketing.

Quali metriche del funnel devi monitorare

Ci sono diverse metriche del Funnel Marketing che devi monitorare per valutare l’efficacia delle tue strategie di marketing e per ottenere il massimo ritorno sull’investimento. 

Ecco alcune delle metriche più comuni:

  1. Tasso di consapevolezza
    il numero di persone che sono diventate consapevoli del prodotto o servizio, espresso come percentuale del totale del pubblico target.
  1. Tasso di considerazione
    il numero di persone che hanno valutato il prodotto o servizio, espresso come percentuale del totale del pubblico target.
  1. Tasso di conversione
    il numero di persone che hanno effettuato un acquisto, espresso come percentuale del totale del pubblico target.
  1. Tasso di fidelizzazione
    il numero di clienti che hanno effettuato un secondo acquisto, espresso come percentuale del totale dei clienti.
  1. Ritorno sull’investimento (ROI)
    il guadagno ottenuto in seguito a una campagna di marketing, espresso come percentuale dell’investimento iniziale.
  1. Valore per lead
    il valore medio ottenuto da ogni lead, ovvero il valore totale delle vendite diviso per il numero di lead.

Monitorare queste metriche può aiutarti a comprendere l’efficacia delle tue strategie di marketing e a identificare opportunità per ottimizzare il funnel e aumentare i tassi di conversione.

Conclusioni

Il Funnel Marketing è un modello di marketing che rappresenta il percorso che un potenziale cliente compie dalla scoperta di un prodotto o servizio fino all’acquisto. Il modello include diverse fasi, come la consapevolezza, la considerazione, la conversione e la fidelizzazione. 

Puoi utilizzare il Funnel Marketing per indirizzare le risorse di marketing verso le fasi del processo di acquisto in cui sono più efficaci e per ottenere il massimo ritorno sull’investimento.

Per acquisire lead e convertirli in clienti con il Funnel Marketing, puoi utilizzare diverse strategie, come la pubblicità sui social media, il content marketing, le prove gratuite o demo, il retargeting e l’ottimizzazione della landing page. 

Inoltre, è importante offrire un’esperienza di acquisto fluida e senza problemi e mantenere una relazione con i clienti per aumentare le probabilità che essi effettuino nuovi acquisti in futuro.

Devi monitorare diverse metriche del Funnel Marketing, come il tasso di consapevolezza, il tasso di considerazione, il tasso di conversione, il tasso di fidelizzazione, il ritorno sull’investimento e il valore per lead, per valutare l’efficacia delle loro strategie di marketing e per identificare opportunità per ottimizzare il funnel.

Se hai qualche dubbio o domanda specifica scrivimi nel commenti qui sotto. Se invece hai bisogno di parlare con me per approfondire come Il funnel marketing può aiutarti nel tuo lavoro, allora contattami qui.

Credits: le immagine e le illustrazioni usate in questa guida sono state scaricate gratuitamente dal sito FreePik.com

Condividi questa guida
Luciano Caruso
Luciano Caruso

Sono un web designer e realizzo siti con WordPress dal 2011. Aiuto professionisti e consulenti a promuoversi online per generare nuovi contatti e clienti. Lo faccio attraverso video corsi e consulenze personalizzate. Ti serve aiuto? CLICCA QUI

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − quattro =