Creare un sito web con WordPress anche se parti da zero

Stai cercando di creare un sito web? Creare un sito internet può essere un pensiero terrificante, specialmente quando non sei un programmatore. Non preoccuparti, non sei solo.

Dopo aver aiutato migliaia di persone a creare un sito web, ho deciso di condividere questa guida per principianti su come realizzare un sito web con WordPress senza essere un programmatore esperto.

Sei pronto? Iniziamo subito

Ecco una panoramica di tutti i passaggi che ti guideranno alla realizzazione del tuo sito web con WordPress.

Perché creare un sito web

Ci sono molti motivi per cui un sito web è importante per un libero professionista. Ecco alcuni dei principali:

  1. Visibilità online
    Avere un sito web consente a un libero professionista di aumentare la sua visibilità online, il che significa che è più facile per potenziali clienti trovarlo quando cercano servizi che offre.
  1. Credibilità
    Avere un sito web professionale può aiutare a costruire la credibilità di un libero professionista. Un sito web ben progettato e aggiornato regolarmente mostra ai potenziali clienti che il professionista è serio e competente nel suo campo.
  1. Comunicazione
    Un sito web è un modo efficace per comunicare con i clienti esistenti e potenziali. Ad esempio, un blog può essere utilizzato per condividere informazioni utili e aggiornamenti sulle attività del professionista.
  1. Fiducia del cliente
    Avere un sito web professionale aiuta a instillare fiducia nei clienti. Il fatto che un professionista abbia investito tempo e denaro per creare un sito web ben progettato e informativo può indicare che è serio riguardo il suo lavoro e che si preoccupa dei suoi clienti.
  1. Facilità di contatto
    un sito web fornisce ai clienti un modo semplice e comodo per contattare il professionista, sia tramite un modulo di contatto, email, telefono o indirizzo fisico.
  1. Marketing
    un sito web fa parte delle strategie di web marketing fondamentali ed è un’ottimo modo per promuovere i servizi offerti dal libero professionista, attraverso anche la pubblicazione di contenuti e l’utilizzo di tecniche di SEO per ottimizzare la visibilità del sito nei motori di ricerca.

In assenza di un sito web, un libero professionista potrebbe trovarsi in difficoltà nell’attirare nuovi clienti e nel mantenere la fidelizzazione dei clienti esistenti.

Come identificare la tua nicchia di mercato

Prima di creare un sito web è importante identificare la propria nicchia di mercato per assicurare che il sito sia rilevante e interessante per il tuo pubblico target.

Ci sono alcuni modi per identificare la nicchia di mercato:

  1. Analizza i tuoi interessi e le tue passioni
    ci sono argomenti di cui sei particolarmente appassionato o esperto? Potresti creare un sito web su questi argomenti.
  1. Valuta le tue competenze
    hai particolari competenze o conoscenze che potrebbero essere utili ad altre persone? Potresti creare un sito web per condividere queste conoscenze.
  1. Cerca opportunità di mercato
    esaminare i trend del mercato e cercare nicchie in cui c’è una domanda non soddisfatta può essere un modo per identificare una nicchia.
  1. Fai ricerche di mercato
    fare ricerche di mercato per scoprire cosa stanno cercando gli utenti online può aiutarti a individuare una nicchia in cui il tuo sito web potrebbe essere rilevante.
  1. Valuta le tue idee
    una volta che hai una lista di possibili nicchie, valuta ognuna di esse in base a fattori come il potenziale di traffico, il potenziale di monetizzazione e il tuo interesse personale. Scegli quindi la nicchia che ritieni più promettente.

Modelli di business per guadagnare con un sito web

Prima di iniziare creare un sito web professionale è necessario conoscere il modello di businnes che ci permetterà di guadagnare.

Ci sono diverse opzioni per guadagnare con il tuo sito web, alcune delle quali includono:

  1. Pubblicità
    puoi guadagnare mostrando annunci pubblicitari sul tuo sito. Ci sono diverse opzioni per la pubblicità, come Google AdSense.
  1. Vendite di prodotto
    puoi guadagnare vendendo prodotti. Ci sono diverse opzioni per le vendite di prodotto, come il dropshipping o la creazione di prodotti personalizzati.
  1. Abbonamenti
    puoi guadagnare offrendo contenuti premium o servizi per abbonati a pagamento.
  1. Consulenze
    se hai una particolare competenza o conoscenza, puoi offrire consulenze a pagamento.
  1. Video corsi
    un’altra opzione per guadagnare con il tuo sito web è la vendita di video corsi. I video corsi possono essere un modo efficace per trasmettere conoscenze e informazioni ai tuoi visitatori. 
  2. Affiliazione
    Il modello di business dell’affiliazione su un sito internet consiste nella promozione dei prodotti o servizi di terze parti in cambio di una commissione o di un compenso per ogni acquisto o conversione generata dal traffico indirizzato dal sito affiliato.

Ci sono molti altri modelli di business che puoi utilizzare per guadagnare con il tuo sito web. L’importante è trovare il modello che funziona meglio per te, tenendo in considerazione il tuo pubblico e il tipo di contenuti o servizi che offri.

Che cos’è WordPress

WordPress è una piattaforma di gestione dei contenuti (CMS) gratuita che viene utilizzata per creare un sito web. È facile da usare e offre una vasta gamma di opzioni per la realizzazione di siti internet di diverse dimensioni e tipologie.

WordPress è molto popolare per la creazione di blog, ma può anche essere utilizzato per creare un sito web aziendale, siti e-commerce, portali, creare un sito web di notizie e molto altro ancora.

Offre una vasta gamma di plugin e temi che possono essere utilizzati per personalizzare l’aspetto e le funzionalità di un sito web. 

Prima di creare un sito web con WordPress è necessario avere un hosting e un nome di dominio.

Una volta che questi sono stati configurati, è possibile installare WordPress e iniziare a realizzare il sito. 

WordPress offre un’interfaccia intuitiva per la gestione dei contenuti, che permette di aggiungere, modificare o eliminare pagine e articoli in modo facile e veloce. 

In sintesi, WordPress è una piattaforma di gestione dei contenuti gratuita che può essere utilizzata per creare e gestire siti web di diverse dimensioni e tipologie. Offre un’interfaccia intuitiva per la gestione dei contenuti e una vasta gamma di opzioni per personalizzare l’aspetto e le funzionalità del sito web.

Differenza tra WordPress.org e WordPress.com

WordPress.org è il software open source che puoi utilizzare per creare un sito web gratuitamente. Quando utilizzi WordPress.org, devi acquistare un nome di dominio e un hosting da un fornitore esterno e poi scaricare il software WordPress dal sito per installarlo sul tuo hosting. 

Una volta installato, hai il controllo completo del tuo sito e puoi personalizzarlo come meglio credi utilizzando i temi e i plugin disponibili.

WordPress.com, d’altra parte, è una piattaforma di hosting gestita da WordPress che ti consente di creare un sito utilizzando il software WordPress senza doverne fare il download o l’installazione. 

Con WordPress.com, l’hosting e il nome di dominio sono inclusi e il processo di creazione del sito è semplificato rispetto a quello di WordPress.org. 

Tuttavia, con WordPress.com hai meno controllo sulla personalizzazione del tuo sito e ci sono alcune limitazioni nell’utilizzo dei temi e dei plugin.

Che differenza c’è tra WordPress e Wix

WordPress e Wix sono entrambe piattaforme di sviluppo che servono per creare un sito web e ti consentono di realizzare siti senza dover avere conoscenze di codifica. 

Tuttavia, ci sono alcune differenze chiave tra loro:

  • Facilità d’uso
    Wix è generalmente considerata più semplice da usare per creare un sito web rispetto a WordPress, soprattutto per i principianti. Wix offre un’interfaccia di trascinamento e rilascio intuitiva che rende facile la creazione di un sito senza dover scrivere codice. WordPress, d’altra parte, è un po’ più complesso da utilizzare e richiede un po’ di tempo per imparare a utilizzarlo al meglio.
  • Personalizzazione
    WordPress offre una maggiore flessibilità e personalizzazione rispetto a Wix. Con WordPress, puoi utilizzare una vasta gamma di temi e plugin per modificare l’aspetto e le funzionalità del tuo sito. Wix offre anche una buona selezione di temi e funzionalità, ma non è così ampia come quella di WordPress.
  • SEO
    WordPress è generalmente considerato migliore per il SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) rispetto a Wix. WordPress offre una struttura di codice pulita e ben organizzata che i motori di ricerca trovano facile da leggere, mentre Wix può avere alcune limitazioni nell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

In sintesi, se vuoi una piattaforma facile da usare per creare un sito web e non sei preoccupato della personalizzazione o del SEO, Wix potrebbe essere la scelta migliore per te. 

Se invece vuoi una maggiore flessibilità e controllo sul tuo sito, e il SEO è importante per te, allora WordPress potrebbe è la scelta migliore che ti consiglio di valutare.

Quali siti si possono creare con WordPress

WordPress è una piattaforma di sviluppo che puoi usare per creare un sito web flessibile. Può essere utilizzata per creare una varietà di tipi di siti, tra cui:

  • Blog
    WordPress è stato originariamente progettato come piattaforma per i blog, quindi è molto facile creare un blog utilizzando WordPress.
  • Siti aziendali
    molti piccoli e medi imprenditori utilizzano WordPress per creare siti aziendali professionali e attraenti.
  • E-commerce
    WordPress può essere facilmente integrato con plugin di e-commerce come WooCommerce, che ti consentono di creare un negozio online completo e funzionale.
  • Portfolio
    se sei un artista o un designer, puoi utilizzare WordPress per creare un portfolio online per mostrare il tuo lavoro.
  • Siti di comunità
    WordPress offre funzionalità di social networking native e ci sono numerosi plugin disponibili che ti consentono di creare una comunità online attorno al tuo sito.
  • Siti di notizie
    molti siti di notizie di grandi dimensioni utilizzano WordPress come piattaforma di base.
  • Siti di intrattenimento
    anche i siti di intrattenimento come quelli dedicati a film, musica e spettacoli possono essere facilmente creati con WordPress.

In sintesi, WordPress può essere utilizzato per creare un sito web di qualsiasi tipologia dal sito aziendale all’ecommerce.

Che cos’è il nome a dominio

Prima di iniziare a creare un sito web è necessario registrare un dominio e uno spazio web. Il nome a dominio è il nome univoco che viene assegnato a un sito web e che lo rende raggiungibile attraverso Internet. Ad esempio, il nome a dominio di questo sito web è “lucianocaruso.it”.

La scelta del nome a dominio è una decisione importante, poiché può influire sulla visibilità e il successo del tuo sito web. Ecco alcune cose da considerare quando si sceglie un nome a dominio:

  1. Scegli un nome facile da ricordare e digitare
    Un nome a dominio facile da ricordare sarà più facile da condividere con gli altri e più facile da digitare correttamente.
  1. Scegli un nome coerente con il tuo brand
    Se hai già un brand stabilito, scegli un nome a dominio che si integri con esso.
  1. Scegli un nome a dominio breve e snello
    Un nome a dominio più corto sarà più facile da ricordare e digitare.
  1. Scegli un’estensione appropriata
    Le estensioni più comuni sono “.it”, “.com”, “.net” e “.org”. Scegli l’estensione più appropriata per il tuo sito web. Ad esempio, le organizzazioni senza scopo di lucro spesso scelgono “.org”, mentre le aziende commerciali spesso scelgono “.com” e i liberi professionisti il “.it”.

Una volta che hai scelto il tuo nome a dominio, devi registrarlo presso un’autorità di dominio, che si occupa di verificare che il nome a dominio sia disponibile e di registrarlo a tuo nome.

Esistono diversi servizi online che offrono la registrazione dei nomi a dominio ad un prezzo accessibile.

Come scegliere l’hosting per WordPress

Quando stai per creare un sito web, la scelta dello spazio web (hosting) è un aspetto fondamentale.

L’hosting è un servizio che consente di ospitare il tuo sito web su un server in modo che sia accessibile da internet.

Quando un utente digita l’indirizzo del tuo sito web nel browser, il server ospitante restituisce il contenuto del tuo sito al browser dell’utente, che lo visualizza sullo schermo.

Ci sono diversi tipi di hosting disponibili, come l’hosting condiviso, l’hosting dedicato e l’hosting VPS (Virtual Private Server). L’hosting condiviso è il più economico e consiste nel dividere il server con altri siti. L’hosting dedicato ti offre un intero server per il tuo sito, mentre l’hosting VPS è una via di mezzo tra le due opzioni, offrendo un server virtuale dedicato.

Scegliere il giusto hosting per il tuo sito è importante per garantire che il tuo sito funzioni correttamente e sia accessibile a tutti.

Scegliere l’hosting giusto quando stai per creare un sito web con WordPress è importante, poiché può influire sulla velocità, la sicurezza e l’affidabilità del tuo sito. Ecco alcune cose da considerare quando si sceglie l’hosting per WordPress:

  1. Ottimizzazione per WordPress
    Assicurati che l’hosting sia ottimizzato per WordPress. Alcuni servizi offrono hosting ottimizzato per WordPress che può migliorare le prestazioni del tuo sito.
  1. Spazio e larghezza di banda
    Considera le esigenze del tuo sito in termini di spazio di archiviazione e larghezza di banda. Assicurati di scegliere un piano di hosting che offra abbastanza spazio di archiviazione e larghezza di banda per il tuo sito.
  1. Valuta le opzioni di assistenza clienti
    Assicurati che l’hosting che scegli offra un buon livello di assistenza clienti, in modo da poter ottenere aiuto rapidamente in caso di problemi.
  1. Verifica la sicurezza dell’hosting
    Assicurati che l’hosting che scegli offra misure di sicurezza adeguate per proteggere il tuo sito dalle minacce online.

Uno dei piani di hosting che potresti considerare è il piano StartUp di ServerPlan. Questo piano offre tutte le funzionalità di base necessarie per ospitare il tuo sito WordPress, come spazio di archiviazione di 20GB, larghezza di banda illimitata e registrazione del dominio. 

Inoltre, include un facile installatore di WordPress che ti permette di installare automaticamente WordPress in pochi passaggi. 

Per utilizzare l’installatore di WordPress di ServerPlan, basta accedere al pannello di controllo del tuo hosting e selezionare l’opzione per installare WordPress. 

Verrà quindi visualizzato un wizard che ti guiderà attraverso il processo di installazione. In pochi minuti, il tuo sito WordPress sarà pronto per essere utilizzato.

In sintesi, prima di iniziare a creare un sito web devi scegliere l’hosting giusto per WordPress per garantire la velocità, la sicurezza e l’affidabilità del tuo sito. 

Il piano StartUp di ServerPlan è una buona opzione per chi cerca un piano di hosting di base per il proprio sito WordPress, poiché offre spazio di archiviazione di 20GB, larghezza di banda illimitata e un facile installatore di WordPress.

Cosa puoi fare all’interno del CPanel

l CPanel di ServerPlan è un’interfaccia di gestione che ti permette di eseguire diverse azioni relative al tuo hosting e al tuo sito web. Ecco alcune cose che puoi fare all’interno del CPanel di ServerPlan:

  • Gestire i sottodomini
    puoi creare, modificare e eliminare i sottodomini all’interno del CPanel di ServerPlan. Un sottodominio è un nome di dominio che viene aggiunto al tuo dominio principale, ad esempio “blog.nomedominio.com”.
  • Accedere al database
    puoi accedere al tuo database MySQL tramite il CPanel di ServerPlan. Il database è dove vengono memorizzati i dati del tuo sito, come gli articoli, le pagine e i commenti.
  • Creare le email
    puoi creare caselle email personalizzate del tipo “info@nomecognome.it”.
  • Gestione dei backup
    cPanel include una funzionalità per creare facilmente backup completi del proprio sito web, inclusi file, database e impostazioni. È possibile pianificare la creazione automatica dei backup, scegliere dove salvare i file di backup e ripristinare i dati da un backup esistente.
  • Installazione di WordPress con un click
    cPanel include una funzionalità chiamata “Softaculous” che consente di installare facilmente software come WordPress con un solo clic. È possibile scegliere la versione di WordPress da installare, selezionare il dominio su cui installarlo e impostare informazioni come il nome utente e la password amministratore.
  • Ottimizzazione della velocità del sito
    cPanel include diverse funzionalità per aiutare a migliorare la velocità del sito web. Ad esempio, è possibile utilizzare l’opzione “Optimize Website” per comprimiere i file CSS e JavaScript, attivare la cache del browser, attivare la compressione Gzip, e simili.

In sintesi, il CPanel di ServerPlan è un’interfaccia di gestione che ti permette di eseguire diverse azioni relative al tuo hosting e al tuo sito web, come gestire i sottodomini, accedere al database e creare le email.

Come installare WordPress su hosting ServerPlan

Prima di iniziare a creare un sito web devi installare WordPress sullo spazio web appena acquistato. Installare WordPress su hosting ServerPlan con il piano StartUp è facile e richiede solo pochi passaggi.

Ecco come procedere:

  1. Accedi a CPanel
    Accedi al tuo pannello di controllo di hosting ServerPlan (CPanel) utilizzando le credenziali di accesso che hai ricevuto via email al momento dell’acquisto del piano di hosting.
  1. Cerca l’opzione installa WordPress
    Una volta che sei entrato nel pannello di controllo, cerca l’opzione per installare WordPress. Potrebbe essere nella sezione “Applicazioni” o “Installatori automatici”.
  1. Segui le istruzioni
    Seleziona l’opzione per installare WordPress e segui le istruzioni visualizzate per completare il processo di installazione. Potrebbe essere richiesto di scegliere un nome per il tuo sito, un nome utente e una password per l’amministratore di WordPress. Assicurati di scegliere una password sicura.
  1. Accedi a WordPress
    Una volta che il processo di installazione è completato, verrai reindirizzato alla pagina di login di WordPress. Utilizza il nome utente e la password che hai scelto per accedere all’area di amministrazione di WordPress.
  1. Inizia a creare il tuo sito
    Inizia a personalizzare il tuo sito WordPress. Puoi modificare il tema, aggiungere pagine e articoli e configurare le impostazioni di WordPress dall’area di amministrazione.

In sintesi, installare WordPress su hosting ServerPlan con il piano StartUp è semplice e richiede solo pochi passaggi. 

Basta accedere al pannello di controllo di hosting, selezionare l’opzione per installare WordPress e seguire le istruzioni visualizzate per completare il processo di installazione. 

Una volta che il processo di installazione è completato, puoi iniziare a personalizzare il tuo sito WordPress dall’area di amministrazione.

La Bacheca di WordPress

Il primo passo da compiere quando stai per creare un sito web è l’accesso alla Bacheca di WordPress. La Bacheca di WordPress è l’area di amministrazione del tuo sito dove puoi gestire tutti gli aspetti del tuo sito, come il contenuto, le impostazioni, gli utenti e molto altro ancora. La Bacheca è accessibile tramite il tuo nome di dominio seguito da “/wp-admin”.

Una volta effettuato l’accesso alla Bacheca, sarai in grado di visualizzare il pannello di controllo, che mostra una panoramica delle attività recenti del tuo sito. Inoltre, puoi accedere a tutte le funzionalità del tuo sito dal menu di navigazione a sinistra, come la creazione di nuovi post, la gestione dei commenti, la gestione dei media e molto altro ancora.

Come scegliere un tema grafico per WordPress

Quando stai per creare un sito web l’aspetto grafico è fondamentale.

Scegliere un tema grafico per WordPress è una decisione importante poiché può influire sull’esperienza di navigazione del tuo sito.

Ecco alcune cose da considerare quando si sceglie un tema grafico per WordPress:

  1. Assicurati che il tema sia responsive
    Un tema responsive si adatterà automaticamente ai diversi dispositivi, come desktop, tablet e smartphone, garantendo un’esperienza di navigazione ottimale su ogni dispositivo.
  1. Valuta le opzioni di personalizzazione
    Scegli un tema che offra diverse opzioni di personalizzazione, come la possibilità di modificare i colori e i caratteri, in modo da poter adattare il tema alle tue esigenze.
  1. Verifica la qualità del tema
    Assicurati che il tema sia ben progettato e ben sviluppato. Un tema di scarsa qualità potrebbe causare problemi di prestazioni o di compatibilità con altri plugin o temi.
  1. Valuta le opzioni di supporto
    Scegli un tema che offra un buon livello di supporto, in modo da poter ottenere aiuto in caso di problemi o dubbi.

Una volta che hai valutato questi fattori, puoi iniziare a cercare il tema grafico che meglio si adatta alle tue esigenze.

WordPress offre una vasta gamma di temi gratuiti e a pagamento, quindi avrai sicuramente l’imbarazzo della scelta.

Uno dei più grandi marketplace in cui puoi trovare temi grafici per WordPress a pagamento è ThemeForest.net.

Quando stai per creare un sito web con WordPress scegliere un tema grafico è una decisione importante poiché può influire sull’aspetto e sull’esperienza di navigazione del tuo sito. 

Assicurati che il tema sia responsive, che offra diverse opzioni di personalizzazione, che sia di buona qualità e che offra un buon livello di supporto. Una volta che hai valutato questi fattori, puoi iniziare a cercare il tema che meglio si adatta alle tue esigenze tra quelli disponibili su WordPress.

La struttura di un tema grafico

Prima di iniziare a creare un sito web è importante che tu capisca bene come è strutturato un tema grafico.

La struttura di un tema grafico di WordPress è composta da diversi elementi, come l’header, il footer, la sidebar e altro ancora. Ecco una descrizione di ciascuno di questi elementi:

  1. Header
    l’header è la parte superiore del tuo sito, che di solito contiene il logo del sito, il menu di navigazione e altre informazioni.
  1. Footer
    il footer è la parte inferiore del tuo sito, che di solito contiene il copyright, i link ai social media e altre informazioni.
  1. Sidebar
    la sidebar è una colonna laterale del tuo sito che può contenere widget come il menu di navigazione, i tag recenti o i banner pubblicitari.
  1. Content
    il content è la parte centrale del tuo sito dove vengono visualizzati i tuoi contenuti, come gli articoli o le pagine.
  1. Loop
    il loop è il codice che viene utilizzato per visualizzare i tuoi contenuti in WordPress. Ad esempio, se hai un blog, il loop verrà utilizzato per visualizzare gli articoli del tuo blog.
  1. Single
    il single è il codice che viene utilizzato per visualizzare un singolo articolo o pagina in WordPress.

Regole di web design

Alcuni principi ti possono essere utili quando stai per creare un sito web. Ci sono diverse regole di web design che è importante tenere a mente quando si realizza un sito:

  1. Usa un layout semplice e organizzato
    il tuo layout dovrebbe essere facile da navigare e dare agli utenti un’idea chiara di dove si trovano sul tuo sito.
  1. Scegli font e colori coerenti
    scegli font e colori che si adattino al tuo marchio e che siano facili da leggere.
  1. Usa immagini di alta qualità
    le immagini di alta qualità possono aiutare a rendere il tuo sito più attraente e professionale.
  1. Rendi il tuo sito mobile-friendly
    sempre più persone navigano su Internet tramite dispositivi mobili, quindi è importante che il tuo sito sia ottimizzato per questi dispositivi.
  1. Velocità di caricamento
    i siti che si caricano lentamente possono frustrare gli utenti e ridurre il tasso di conversione. Assicurati che il tuo sito si carichi rapidamente.
  1. Usa una call-to-action
    assicurati che gli utenti sappiano cosa fare dopo aver visitato il tuo sito. Offri loro una chiamata all’azione evidente, come un pulsante di acquisto o un modulo di contatto.

Seguire queste regole di web design può aiutare a creare un sito web efficace e professionale che attiri e trattenga i visitatori.

La psicologia dei colori in un sito web

Quando stai per creare un sito web è importante studiare la psicologia dei colori. I colori hanno un impatto potente sull’umore e sulla percezione delle persone e sono quindi un elemento importante da considerare quando si crea un sito web. 

Ogni colore ha connotazioni psicologiche diverse e può evocare emozioni o sensazioni specifiche nei visitatori del tuo sito.

Ad esempio, il rosso è spesso associato all’energia, alla passione e all’azione, mentre il blu è spesso associato alla calma, alla tranquillità e alla fiducia. 

Scegliere i giusti colori per il tuo sito web può aiutare a evocare le emozioni e le sensazioni giuste nei visitatori e a influire sulla loro percezione del tuo marchio.

Inoltre, è importante considerare l’equilibrio dei colori quando si sceglie il colore per il tuo sito web. 

Ad esempio, il contrasto di colore può aiutare a mettere in evidenza gli elementi importanti del tuo sito, mentre l’abbinamento di colori complementari può aiutare a creare armonia e coerenza visiva.

Per trovare delle giuste combinazioni di colori (io ti consiglio di utilizzarne al massimo due) puoi usare questo strumento gratuito messo a disposizione da Adobe.

In sintesi, i colori sono un elemento importante da considerare quando si crea un sito web e possono avere un impatto significativo sull’umore e sulla percezione delle persone. Scegliere i giusti colori e prestare attenzione all’equilibrio dei colori può aiutare a creare un sito web efficace e professionale.

Prima di creare un sito web dobbiamo occuparci della creazione di un logo. Ci sono diverse cose che puoi fare per creare un logo:

  1. Scegli un tipo di carattere che si adatti al tuo marchio
    il tipo di carattere che scegli può avere un impatto significativo sull’immagine del tuo marchio. Scegli un tipo di carattere che si adatti all’industria in cui operi e che rifletta il tono del tuo marchio.
  1. Utilizza i colori del tuo marchio
    i colori del tuo logo dovrebbero essere coerenti con i colori del tuo marchio e con i colori del tuo sito web. Scegli un massimo di tre colori per il tuo logo e assicurati che siano in armonia tra loro.
  1. Usa forme semplici e riconoscibili
    le forme semplici e riconoscibili sono più facili da ricordare e da utilizzare in diversi contesti. Scegli forme semplici per il tuo logo e assicurati che siano facili da riprodurre in diverse dimensioni.
  1. Crea un logo unico
    assicurati che il tuo logo sia unico e distintivo rispetto a quelli dei tuoi concorrenti. Evita di utilizzare elementi troppo comuni o di fare troppo affidamento su elementi di design di tendenza.
  1. Testa diverse opzioni
    crea diverse opzioni di logo e chiedi ai tuoi amici e ai tuoi colleghi di scegliere quale preferiscono. Questo ti aiuterà a scegliere il logo migliore per il tuo marchio.

Seguendo questi consigli, dovresti essere in grado di creare un logo efficace e professionale per il tuo sito web. Puoi ispirati per creare un logo da siti come LogoPond oppure Brands of the World.

Come installare un tema grafico

Uno dei passaggi fondamentali quando stai per creare un sito web con WordPress è l’installazione del tema (chiamato anche template).

Installare un tema grafico è semplice e richiede solo pochi passaggi. Ecco come procedere:

  1. Accedi all’area di amministrazione di WordPress.
  2. Clicca su “Aspetto” nella barra laterale di sinistra.
  3. Clicca su “Temi” nella barra superiore.
  4. Clicca su “Aggiungi nuovo” nella barra superiore.
  5. Cerca il tema che vuoi installare utilizzando la barra di ricerca o sfoglia i temi disponibili facendo clic su “Filtra per”.
  6. Una volta trovato il tema che vuoi installare, clicca su “Installa” e poi su “Attiva”.
  7. Il tema verrà installato e attivato automaticamente.

Il tema grafico Blocksy

Personalmente quando sto per creare un sito web la mia scelta ricade sempre sul tema Blocksy che è un tema grafico per WordPress progettato per offrire una grande flessibilità e personalizzazione. 

È responsive, quindi si adatta automaticamente ai diversi dispositivi, e offre una vasta gamma di opzioni di personalizzazione, come la possibilità di modificare i colori e i caratteri. 

Inoltre, include un builder di pagine drag-and-drop che ti permette di creare facilmente pagine professionali senza dover scrivere alcun codice.

Blocksy è anche ben sviluppato e include un buon livello di supporto. Offre una documentazione dettagliata e un supporto tramite forum, quindi puoi ottenere aiuto rapidamente in caso di problemi o dubbi.

Blocksy è un tema grafico per WordPress che offre una grande flessibilità e personalizzazione. È responsive, ben sviluppato e include un buon livello di supporto. Se stai cercando un tema grafico versatile e facile da usare per creare un sito web con WordPress, Blocksy è un’ottima scelta.

Creare un sito web responsive

Creare un sito web responsive significa che il tuo sito è in grado di adattarsi automaticamente alla dimensione dello schermo del dispositivo che viene utilizzato per visualizzarlo, offrendo un’esperienza di navigazione ottimale a tutti gli utenti. 

Questo è importante perché sempre più persone navigano in internet utilizzando dispositivi mobili come smartphone e tablet e un sito responsive li aiuta a navigare facilmente senza dover fare zoom o scorrere orizzontalmente.

WordPress offre diverse opzioni per creare un sito responsive. Una delle opzioni più semplici è utilizzare un tema responsive già pronto, come ad esempio un tema gratuito come Blocksy. 

Questo tema è progettato per adattarsi automaticamente alla dimensione dello schermo e offre diverse opzioni di personalizzazione per modificare l’aspetto del tuo sito sui diversi dispositivi.

In sintesi, avere un creare un sito web responsive è importante per garantire un’esperienza di navigazione ottimale a tutti gli utenti e WordPress offre diverse opzioni per creare facilmente un sito responsive.

Le pagine con WordPress

Quando di sta per creare un sito web con WordPress è importante utilizzare bene le pagine.

Le pagine sono una parte fondamentale di un sito poiché servono a presentare informazioni statiche come la tua politica sulla privacy, il tuo modulo di contatto o la tua biografia.

A differenza degli articoli, le pagine non hanno una data di pubblicazione e non vengono visualizzate nella sezione “Blog” del tuo sito.

Ci sono diverse ragioni per utilizzare le pagine su un sito web WordPress:

  1. Per presentare informazioni statiche
    Come menzionato in precedenza, le pagine sono ideali per presentare informazioni statiche come la tua politica sulla privacy o il tuo modulo di contatto.
  1. Per creare una struttura di navigazione per il tuo sito
    Le pagine possono essere utilizzate per creare una struttura di navigazione per il tuo sito, permettendo ai visitatori di facilmente trovare le informazioni che stanno cercando.
  1. Per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca
    Le pagine possono essere ottimizzate per i motori di ricerca utilizzando le parole chiave appropriate e una buona struttura di titoli e sottotitoli. Ciò può aiutare il tuo sito a classificarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca.

Creare una pagina con WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi. Ecco come procedere:

  1. Accedi all’area di amministrazione di WordPress.
  2. Clicca su “Pagine” nella barra laterale di sinistra.
  3. Clicca su “Aggiungi nuova” nella barra superiore.
  4. Digita il titolo della tua pagina nella casella “Titolo”.
  5. Digita il contenuto della tua pagina nella casella “Contenuto”. Puoi utilizzare l’editor visivo di WordPress (Gutenberg) per formattare il testo, inserire immagini o video e creare elenchi puntati o numerati.
  6. Clicca su “Pubblica” per pubblicare la tua pagina.

Le pagine sono una parte fondamentale quando si sta per creare un sito web poiché servono a presentare informazioni statiche come la tua politica sulla privacy, il tuo modulo di contatto o la tua biografia.

Le pagine possono essere utilizzate per creare una struttura di navigazione per il tuo sito e per ottimizzarlo per i motori di ricerca. 

Creare una pagina con WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi: basta accedere all’area di amministrazione di WordPress, cliccare su “Pagine”, cliccare su “Aggiungi nuova”, digitare il titolo e il contenuto della tua pagina e cliccare su “Pubblica” per pubblicare la tua pagina.

La Home Page

La Home Page del tuo sito web è la prima pagina che i visitatori del tuo sito vedono quando arrivano sul tuo sito. Ecco alcune cose che puoi inserire nella tua Home Page:

  1. Breve descrizione di te o della tua azienda
    scrivi una breve descrizione di te o della tua azienda, in modo che i visitatori del tuo sito possano capire di cosa tratta il tuo sito.
  1. Elenco dei tuoi servizi o dei tuoi prodotti
    elenca i tuoi servizi o i tuoi prodotti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere cosa offri o cosa vendi.
  1. Sezione con gli ultimi articoli o i progetti più recenti
    aggiungi una sezione con gli ultimi articoli o i progetti più recenti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere cosa hai pubblicato di recente.
  1. Sezione con le testimonianze dei tuoi clienti
    aggiungi una sezione con le testimonianze dei tuoi clienti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere cosa pensano i tuoi clienti di te o della tua azienda.
  1. Sezione di contatto
    aggiungi una sezione di contatto, in modo che i visitatori del tuo sito possano entrare in contatto con te o con la tua azienda.

In sintesi, la Home Page del tuo sito web è la prima pagina che i visitatori del tuo sito vedono quando arrivano sul tuo sito. 

Nella tua Home Page, puoi inserire una breve descrizione di te o della tua azienda, un elenco dei tuoi servizi o dei tuoi prodotti, una sezione con gli ultimi articoli o i progetti più recenti, una sezione con le testimonianze dei tuoi clienti e una sezione di contatto.

La pagina Chi Sono

Quando stati per creare un sito web personale è importare realizzare la pagina Chi Sono.

La pagina Chi Sono è una sezione del tuo sito web in cui puoi parlare di te o della tua azienda e presentare la tua storia, i tuoi obiettivi e le tue competenze. Ecco alcune cose che puoi inserire nella tua pagina Chi Sono:

  1. Breve biografia
    scrivi una breve biografia che racconti la tua storia, le tue esperienze e le tue competenze.
  1. Le tue competenze e le tue esperienze
    elenca le tue competenze e le tue esperienze lavorative, in modo che i visitatori del tuo sito possano conoscere meglio il tuo profilo professionale.
  1. Le tue passioni e i tuoi interessi
    condividi le tue passioni e i tuoi interessi, in modo che i visitatori del tuo sito possano conoscere meglio la tua personalità.
  1. Le tue foto
    aggiungi delle foto di te o della tua azienda, in modo che i visitatori del tuo sito possano avere un’idea di come sei o di come lavori.
  1. I tuoi contatti
    fornisci i tuoi contatti, come il tuo indirizzo email o il tuo numero di telefono, in modo che i visitatori del tuo sito possano mettersi in contatto con te.

In sintesi, la pagina Chi Sono è una sezione del tuo sito web in cui puoi presentare te o la tua azienda ai visitatori del tuo sito. 

Nella tua pagina Chi Sono, puoi inserire una breve biografia, elencare le tue competenze e le tue esperienze, condividere le tue passioni e i tuoi interessi, aggiungere delle foto e fornire i tuoi contatti. Tutte queste informazioni aiuteranno i visitatori del tuo sito a conoscere meglio te o la tua azienda e a decidere se vogliono lavorare con te o entrare in contatto con te.

La pagina Servizi

Quando stai per creare un sito web ti consiglio di realizzare una pagina in cui descrivi i tuoi servizi.

La pagina Servizi è una sezione in cui puoi descrivere i servizi che offri o che la tua azienda offre ai clienti. Ecco alcune cose che puoi scrivere nella tua pagina Servizi:

  1. Una descrizione dei servizi che offri
    descrivi i servizi che offri, in modo che i visitatori del tuo sito possano capire cosa puoi fare per loro. Includi anche i dettagli sulla durata del servizio, il costo e altre informazioni rilevanti.
  1. I benefici dei tuoi servizi
    spiega i benefici dei tuoi servizi, in modo che i visitatori del tuo sito possano capire perché dovrebbero scegliere te o la tua azienda. Ad esempio, puoi menzionare la tua esperienza, la tua competenza o la qualità dei tuoi servizi.
  1. Le testimonianze dei tuoi clienti
    aggiungi delle testimonianze dei tuoi clienti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere cosa pensano i tuoi clienti dei tuoi servizi. Le testimonianze possono aiutare a rafforzare la tua reputazione e a convincere i visitatori del tuo sito a scegliere te o la tua azienda.
  1. I tuoi contatti
    fornisci i tuoi contatti, come il tuo indirizzo email o il tuo numero di telefono, in modo che i visitatori del tuo sito possano contattarti.

In sintesi, la pagina Servizi del tuo sito web è una sezione in cui puoi descrivere i servizi che offri o che la tua azienda offre ai clienti. 

Nella tua pagina Servizi, puoi descrivere i servizi che offri, spiegare i benefici dei tuoi servizi, aggiungere delle testimonianze dei tuoi clienti e fornire i tuoi contatti. 

Tutte queste informazioni aiuteranno i visitatori del tuo sito a capire cosa puoi fare per loro e a decidere se vogliono utilizzare i tuoi servizi o entrare in contatto con te.

La pagina Portfolio

La pagina Portfolio del tuo sito web è una sezione in cui puoi mostrare i tuoi lavori o i progetti realizzati dalla tua azienda. Ecco alcune cose che puoi scrivere e inserire nella tua pagina Portfolio:

  1. Una descrizione dei tuoi lavori o progetti
    descrivi i tuoi lavori o progetti, in modo che i visitatori del tuo sito possano capire di cosa si tratta. Includi anche i dettagli sulla durata del lavoro o del progetto, il budget e altre informazioni rilevanti.
  1. Le immagini dei tuoi lavori o progetti
    aggiungi delle immagini dei tuoi lavori o progetti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere il risultato finale. Le immagini possono essere foto o render grafici, a seconda della natura del tuo lavoro o del progetto.
  1. I link ai tuoi lavori o progetti
    se i tuoi lavori o progetti sono disponibili online, puoi aggiungere dei link che i visitatori del tuo sito possano seguire per vederli. Ad esempio, puoi aggiungere un link al tuo portfolio su Behance o a un sito web che hai realizzato.
  1. Le testimonianze dei tuoi clienti
    aggiungi delle testimonianze dei tuoi clienti, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere cosa pensano i tuoi clienti dei tuoi lavori o progetti. Le testimonianze possono aiutare a rafforzare la tua reputazione e a convincere i visitatori del tuo sito a scegliere te o la tua azienda.

In sintesi, la pagina Portfolio del tuo sito web è una sezione in cui puoi mostrare i tuoi lavori o i progetti realizzati dalla tua azienda. 

Nella tua pagina Portfolio, puoi descrivere i tuoi lavori o progetti, aggiungere delle immagini dei tuoi lavori o progetti, aggiungere dei link ai tuoi lavori o progetti e aggiungere delle testimonianze dei tuoi clienti. 

Tutte queste informazioni aiuteranno i visitatori del tuo sito a capire cosa puoi fare e a decidere se vogliono lavorare con te o entrare in contatto con te.

La pagina Contatti

Quando stai per creare un sito web non puoi fare a meno di realizzare la pagina Contatti.

La pagina Contatti è una sezione in cui puoi fornire i tuoi contatti, come il tuo indirizzo email o il tuo numero di telefono, in modo che i visitatori del tuo sito possano entrare in contatto con te o con la tua azienda.

Ecco alcune cose che puoi inserire nella tua pagina Contatti:

  1. Un form di contatto
    aggiungi un form di contatto, in modo che i visitatori del tuo sito possano inviarti un messaggio o una richiesta di informazioni.
  1. Il tuo indirizzo email
    fornisci il tuo indirizzo email, in modo che i visitatori del tuo sito possano inviarti un messaggio direttamente.
  1. Il tuo numero di telefono
    fornisci il tuo numero di telefono, in modo che i visitatori del tuo sito possano chiamarti.
  1. Il tuo indirizzo
    fornisci il tuo indirizzo, in modo che i visitatori del tuo sito possano sapere dove sei situato.
  1. Una mappa
    aggiungi una mappa, in modo che i visitatori del tuo sito possano vedere dove sei situato.

Per inserire un form di contatto nella tua pagina Contatti, puoi usare il Plugin WP Forms per WordPress. 

WP Forms è un plugin facile da usare che ti permette di creare form di contatto personalizzati e di integrarli facilmente nel tuo sito. Con WP Forms, puoi aggiungere campi di testo, casella di controllo, menu a discesa e altri elementi al tuo form di contatto, in modo da raccogliere le informazioni che desideri. 

Inoltre, puoi configurare il plugin per inviare un’email ogni volta che qualcuno compila e invia il form di contatto.

In sintesi, la pagina Contatti del tuo sito web è una sezione in cui puoi fornire i tuoi contatti, come il tuo indirizzo email, il tuo numero di telefono e il tuo indirizzo, in modo che i visitatori del tuo sito possano entrare in contatto con te o con la tua azienda. 

Gli articoli con WordPress

Molto spesso quando si sta per creare un sito web si prevede anche una sezione dedicata al Blog.

Gli articoli sono una parte fondamentale di un sito web, poiché servono a presentare informazioni dinamiche come notizie, guide, aggiornamenti, ecc. 

Gli articoli hanno una data di pubblicazione e vengono visualizzati nella sezione “Blog” del tuo sito, in base alla loro data di pubblicazione.

Ci sono diverse ragioni per utilizzare gli articoli su un sito web WordPress:

  1. Per presentare informazioni dinamiche
    Gli articoli sono ideali per presentare informazioni dinamiche come notizie, aggiornamenti o post del blog.
  1. Per coinvolgere i lettori
    Gli articoli possono essere utilizzati per coinvolgere i lettori, incoraggiando loro a commentare o condividere il contenuto del tuo sito.
  1. Per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca
    Gli articoli possono essere ottimizzati per i motori di ricerca utilizzando le parole chiave appropriate e una buona struttura di titoli e sottotitoli. Ciò può aiutare il tuo sito a classificarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca.

Creare un articolo con WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi. Ecco come procedere:

  1. Accedi all’area di amministrazione di WordPress.
  2. Clicca su “Articoli” nella barra laterale di sinistra.
  3. Clicca su “Aggiungi nuovo” nella barra superiore.
  4. Digita il titolo dell’articolo nella casella “Titolo”.
  5. Digita il contenuto dell’articolo nella casella “Contenuto”. Puoi utilizzare il editor visivo di WordPress per formattare il testo, inserire immagini o video e creare elenchi puntati o numerati.
  6. Scegli la categoria per l’articolo utilizzando il menu a discesa “Categoria”.
  7. Clicca su “Pubblica” per pubblicare l’articolo.

In sintesi, gli articoli sono una parte fondamentale di un sito web WordPress poiché servono a presentare informazioni dinamiche come notizie, aggiornamenti o post del blog. 

Gli articoli possono essere utilizzati per coinvolgere i lettori e per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca. 

Creare un articolo con WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi: basta accedere all’area di amministrazione di WordPress, cliccare su “Articoli”, cliccare su “Aggiungi nuovo”, digitare il titolo e il contenuto dell’articolo, scegliere la categoria e cliccare su “Pubblica” per pubblicare l’articolo.

I Commenti con WordPress

I commenti con WordPress sono un modo per i visitatori del tuo sito di interagire con i tuoi contenuti e di lasciare un feedback. Possono essere utilizzati per fare domande, fare richieste o semplicemente esprimere un’opinione.

Gestire i commenti con WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi:

  1. Accedi all’area di amministrazione di WordPress.
  2. Clicca su “Commenti” nella barra laterale di sinistra.
  3. Qui potrai vedere tutti i commenti lasciati sul tuo sito. Puoi utilizzare i filtri per vedere solo i commenti approvati, quelli in attesa di approvazione o quelli segnalati come spam.
  4. Per approvare un commento, seleziona il commento e clicca su “Approva”.
  5. Per segnalare un commento come spam, seleziona il commento e clicca su “Segnala come spam”.
  6. Per eliminare un commento, seleziona il commento e clicca su “Elimina”.

Inoltre, puoi anche gestire le impostazioni dei commenti andando su “Impostazioni” nella barra laterale di sinistra e poi su “Discussione”. 

Quando stai per creare un sito web con WordPress puoi decidere di abilitare o disabilitare i commenti sui tuoi post, impostare l’approvazione automatica dei commenti e specificare i criteri per il rilevamento dello spam.

In sintesi, i commenti con WordPress sono un modo per i visitatori del tuo sito di interagire con i tuoi contenuti e di lasciare un feedback.

Le Categorie con WordPress

Le categorie in WordPress sono un modo per organizzare i tuoi articoli in gruppi tematici. 

Ad esempio, se hai un blog di cucina, potresti creare categorie come “Ricette vegetariane”, “Dessert” e “Cena”. In questo modo, puoi classificare i tuoi articoli in modo che siano facili da trovare per i tuoi visitatori.

Per gestire le categorie con WordPress, puoi accedere alla sezione “Categorie” del menu di navigazione della Bacheca di WordPress. 

Da qui, puoi creare nuove categorie, modificare le categorie esistenti e eliminare le categorie che non ti servono più. Inoltre, puoi assegnare una categoria a un articolo quando lo crei o lo modifichi dalla sezione “Categorie” della schermata di modifica dell’articolo.

Le categorie sono un modo utile per organizzare i tuoi articoli e rendere il tuo sito più facile da navigare per i tuoi visitatori.

L’editor avanzato Gutenberg

Gutenberg è l’editor di default di WordPress dalla versione 5.0 in poi. Si chiama così in onore di Johannes Gutenberg, l’inventore della stampa a caratteri mobili. 

L’editor Gutenberg è un editor visivo basato su blocchi che ti consente di creare e modificare il contenuto del tuo sito in modo semplice e intuitivo.

Per usare l’editor Gutenberg, basta selezionare un blocco e iniziare a inserire il contenuto. 

Ci sono molti tipi di blocchi disponibili, come testo, immagini, video, elenchi, citazioni e molto altro ancora. Ogni tipo di blocco ha le sue opzioni di formattazione specifiche, quindi puoi personalizzare il tuo contenuto in base alle tue esigenze. 

L’editor Gutenberg rende facile impaginare gli articoli e le pagine del tuo sito, poiché puoi semplicemente trascinare e rilasciare i blocchi per modificare l’ordine del contenuto. 

Inoltre, puoi utilizzare il menu a comparsa per modificare le opzioni di formattazione dei blocchi e modificare l’aspetto del tuo sito. In sintesi, l’editor Gutenberg è uno strumento utile per creare e modificare il contenuto del tuo sito in modo visivo e intuitivo. 

Ti consiglio di prendere un po’ di tempo per familiarizzare con l’editor per sfruttare al meglio le sue funzionalità.

Creare un sito web presuppone l’organizzazione dei vari contenuti. Il menu di navigazione è un elemento importante di qualsiasi sito web, poiché serve a orientare i visitatori verso le diverse sezioni del tuo sito. 

Con WordPress, puoi facilmente creare e gestire il menu di navigazione del tuo sito dalla sezione “Menu” della Bacheca di WordPress.

Per creare un nuovo menu, basta selezionare la voce “Aggiungi nuovo menu” e dare un nome al menu. 

Dopodiché, puoi aggiungere le voci di menu trascinando e rilasciando i link dalla sezione “Link disponibili” nella parte destra dello schermo. Ci sono diversi tipi di link che puoi aggiungere, come pagine, articoli, categorie e link personalizzati.

Una volta che hai creato il tuo menu, puoi modificarlo in qualsiasi momento trascinando e rilasciando le voci di menu per cambiare l’ordine o eliminando le voci che non ti servono più. 

Inoltre, puoi utilizzare le opzioni di formattazione del testo e del colore per personalizzare l’aspetto del tuo menu.

Gestire il menu di navigazione con WordPress è facile e ti consente di creare un menu personalizzato per il tuo sito che faccia al caso tuo.

Quando si vuole creare un sito web ottimizzato per i motori di ricerca (aspetto che vedremo più avanti), ci possono venire in aiuto i permalink.

I permalink sono gli URL permanenti delle pagine e degli articoli del tuo sito. 

È importante gestire i permalink in modo appropriato perché aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e rendono più facile per i tuoi visitatori capire di cosa tratta ogni pagina. 

Inoltre, i permalink strutturati in modo appropriato rendono più facile per i tuoi visitatori condividere le pagine del tuo sito sui social media.

Per gestire i permalink con WordPress, puoi seguire questi passaggi:

  1. Accedi al pannello di amministrazione di WordPress e vai su Impostazioni > Permalink.
  2. Scegli una struttura di permalink appropriata dall’elenco a discesa. Esistono diverse opzioni tra cui scegliere, come “Nome dell’articolo” o “Data e nome dell’articolo”.
  3. Fai clic su “Salva modifiche” per salvare le tue impostazioni di permalink.

In sintesi, i permalink sono gli URL permanenti delle pagine e degli articoli del tuo sito WordPress. 

È importante gestire i permalink in modo appropriato perché aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e rendono più facile per i tuoi visitatori capire di cosa tratta ogni pagina. 

Per gestire i permalink con WordPress, puoi accedere al pannello di amministrazione di WordPress, andare su Impostazioni > Permalink e scegliere una struttura di permalink appropriata dall’elenco a discesa.

Cosa sono i Widget

I widget in WordPress sono piccole app che puoi aggiungere a diverse aree del tuo sito, come la sidebar o il footer. 

Ci sono molti tipi di widget disponibili, come widget di testo, immagini, menu, calendario e molto altro ancora. I widget ti consentono di aggiungere funzionalità extra al tuo sito senza dover scrivere codice.

Per gestire i widget con WordPress, puoi accedere alla sezione “Widget” del menu di navigazione della Bacheca di WordPress. 

Da qui, puoi vedere tutti i widget disponibili e trascinarli e rilasciarli nelle aree del tuo sito dove vuoi che appaiano. 

Ad esempio, puoi aggiungere un widget di testo alla sidebar per mostrare un messaggio personalizzato ai tuoi visitatori o aggiungere un widget di menu al footer per fornire un accesso rapido alle sezioni del tuo sito.

I widget sono un modo facile e veloce per aggiungere funzionalità extra al tuo sito WordPress.

Come creare articoli coinvolgenti

Quando stai per creare un sito web e decidi di usare gli articoli all’interno di un Blog è importante conoscere delle regole per scrivere articoli coinvolgenti.

Creare articoli che portano conversioni richiede conoscenze e strategie di copywriting specifiche. Di seguito ti elenco dei piccoli consigli che puoi applicare:

  1. Scegli argomenti di interesse per il tuo pubblico
    assicurati di scegliere argomenti che siano interessanti e rilevanti per il tuo pubblico.
  1. Usa titoli accattivanti
    il titolo è l’elemento più importante dell’articolo, quindi assicurati di usare titoli che attirino l’attenzione del tuo pubblico e li incoraggino a leggere l’articolo.
  1. Utilizza immagini e video
    le immagini e i video possono rendere l’articolo più coinvolgente e aiutare a spiegare meglio il tuo punto di vista.
  1. Usa sottotitoli
    i sottotitoli sono utili per dividere l’articolo in sezioni facilmente digeribili e per aiutare il lettore a comprendere meglio il contenuto.
  1. Utilizza elenchi puntati o numerati
    gli elenchi puntati o numerati possono rendere l’articolo più facile da leggere e aiutare a enfatizzare i punti principali.
  1. Includi link a fonti esterne
    includere link a fonti esterne può aiutare a supportare il tuo punto di vista e a fornire ulteriori risorse al tuo pubblico.
  1. Chiedi il feedback dei lettori
    chiedere il feedback dei lettori può incoraggiare la partecipazione e aiutare a migliorare il tuo blog.

Tipologie di articoli per il Blog

Ci sono diverse tipologie di articoli che puoi scrivere all’interno del tuo blog WordPress:

  1. Tutorial
    puoi scrivere tutorial per spiegare ai tuoi lettori come fare qualcosa, ad esempio come utilizzare un software o come realizzare un progetto fai-da-te.
  1. Recensioni
    puoi scrivere recensioni di prodotti o servizi che hai utilizzato e condividere le tue opinioni e le tue esperienze con i tuoi lettori.
  1. Guide
    puoi scrivere guide dettagliate su un argomento specifico per aiutare i tuoi lettori a comprendere meglio l’argomento e a prendere decisioni informate.
  1. Articoli di opinione
    puoi condividere le tue opinioni su un argomento specifico e incoraggiare i tuoi lettori a condividere le loro opinioni nei commenti.
  1. Interviste
    puoi condurre interviste con esperti o influencer del tuo settore e condividere i loro consigli e le loro esperienze con i tuoi lettori.
  1. Liste
    puoi creare liste di risorse o prodotti utili per i tuoi lettori, ad esempio “I migliori plugin per WordPress” o “I 10 libri da leggere se vuoi imparare la programmazione”.
  1. Storie personali
    puoi condividere le tue storie personali e le tue esperienze con i tuoi lettori per ispirarli o per farli riflettere.
  1. Notizie
    puoi condividere le ultime notizie del tuo settore o dell’industria con i tuoi lettori.
  1. Case studies
    puoi condividere studi di casi dettagliati su come hai risolto un problema o raggiunto un obiettivo specifico, in modo da ispirare e aiutare i tuoi lettori a fare lo stesso.
  1. Tutorial video
    puoi creare tutorial video e pubblicarli sul tuo blog per aiutare i tuoi lettori a comprendere meglio l’argomento.
  1. Infografiche
    puoi creare infografiche per rendere l’argomento più visivo e facile da comprendere.
  1. Articoli di approfondimento
    puoi scrivere articoli di approfondimento su un argomento specifico per fornire ai tuoi lettori tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

In sintesi, ci sono diverse tipologie di articoli che puoi scrivere all’interno del tuo blog WordPress, come tutorial, recensioni, guide, articoli di opinione, interviste, liste e storie personali, notizie, case studies, tutorial video, infografiche e articoli di approfondimento. 

Scegli il tipo di articolo che più si adatta al tuo argomento e ai tuoi obiettivi e inizia a scrivere!

Cosa sono i Plugin

Quando stai per creare un sito web avrai la necessità di estendere le funzionalità base di WordPress.

I plugin sono delle estensioni che puoi installare sul tuo sito per aggiungere nuove funzionalità e personalizzarlo in base alle tue esigenze.

Ci sono migliaia di plugin disponibili per WordPress, che vanno dai plugin di sicurezza a quelli per la creazione di form di contatto, dai plugin per l’ottimizzazione dei motori di ricerca a quelli per l’integrazione con i social media.

Ci sono diverse ragioni per utilizzare i plugin su un sito web WordPress:

  1. Per aggiungere nuove funzionalità
    I plugin ti permettono di aggiungere nuove funzionalità al tuo sito, come la possibilità di creare form di contatto o di integrare il tuo sito con i social media.
  1. Per personalizzare il tuo sito
    Con i plugin, puoi personalizzare il tuo sito in base alle tue esigenze, ad esempio cambiando il design o aggiungendo nuove opzioni di navigazione.
  1. Per ottimizzare il tuo sito
    Ci sono plugin che ti permettono di ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca, come ad esempio quelli per l’aggiunta di metadati o per la creazione di sitemap.

Installare un plugin su WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi. Ecco come procedere:

  1. Accedi all’area di amministrazione di WordPress.
  2. Clicca su “Plugins” nella barra laterale di sinistra.
  3. Clicca su “Aggiungi nuovo” nella barra superiore.
  4. Cerca il plugin che vuoi installare utilizzando la barra di ricerca o sfoglia i plugin disponibili facendo clic su “Filtra per”.
  5. Una volta trovato il plugin che vuoi installare, clicca su “Installa” e poi su “Attiva”.
  6. Il plugin verrà installato e attivato automaticamente.

I plugin per WordPress sono delle estensioni che puoi installare sul tuo sito per aggiungere nuove funzionalità e personalizzarlo in base alle tue esigenze. 

Ci sono migliaia di plugin disponibili per WordPress, che vanno dai plugin di sicurezza a quelli per l’ottimizzazione dei motori di ricerca. 

Installare un plugin su WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi: basta accedere all’area di amministrazione di WordPress, andare nella sezione “Plugins”, cercare il plugin che si desidera installare e cliccare su “Installa” e poi su “Attiva”. Il plugin verrà installato e attivato automaticamente.

Iubenda per la Cookie e la Privacy Policy

Il GDPR (General Data Protection Regulation) è un regolamento dell’UE che stabilisce le regole per il trattamento dei dati personali degli utenti da parte delle aziende e dei siti web. Il GDPR si applica a tutti i siti web che raccolgono dati personali degli utenti, indipendentemente dalla loro ubicazione.

Il GDPR impone diverse obbligazioni alle aziende e ai siti web, come ad esempio l’obbligo di informare gli utenti su come vengono utilizzati i loro dati personali, l’obbligo di chiedere il consenso degli utenti per il trattamento dei loro dati personali e l’obbligo di proteggere adeguatamente i dati personali degli utenti.

Iubenda è un servizio che offre supporto alle aziende e ai siti web per adempiere alle obbligazioni del GDPR. Iubenda fornisce modelli di informativa sulla privacy e di cookie policy personalizzabili per il tuo sito web e ti aiuta a gestire il consenso degli utenti per il trattamento dei loro dati personali. 

Inoltre, Iubenda offre anche strumenti per proteggere adeguatamente i dati personali degli utenti e per gestire le richieste degli utenti in materia di privacy.

Il Plugin Elementor

In passato quando si voleva creare un sito web bisognava conoscere molto bene i lunguaggi HTML e CSS. Oggi grazie ad alcuni particolare plugin il processo è decisamente più semplice.

Elementor infatti è un plugin per WordPress che ti permette di creare facilmente pagine web professionali senza avere alcuna conoscenza di codice. 

Il plugin fornisce un editor visivo drag-and-drop che ti permette di aggiungere, modificare e personalizzare elementi come testo, immagini, video e form di contatto sul tuo sito.

Con Elementor, puoi creare facilmente pagine di vendita, landing page, pagine di blog e altro ancora. Inoltre, il plugin fornisce una libreria di modelli pre-progettati che puoi utilizzare come base per la tua pagina o personalizzare a tuo piacimento.

Elementor è uno strumento potente e facile da usare che ti permette di creare pagine web professionali senza dover scrivere alcun codice. 

Se stai cercando un modo semplice per creare e personalizzare le pagine del tuo sito WordPress, Elementor è una buona opzione da considerare.

Installare il Plugin Sito in Costruzione

Quando si sta per creare un sito web è utile installare un plugin che mette il sito in costruzione.

Questo può essere utile per diverse ragioni:

  1. Durante la creazione o il restyling di un sito, è importante che i visitatori non vedano una versione incompleta o non funzionante del tuo sito. Un plugin che mette il sito in costruzione ti permette di mostrare un messaggio di “sito in manutenzione” o “sito in costruzione” ai visitatori, in modo che possano sapere che il tuo sito è momentaneamente non disponibile.
  1. Un plugin che mette il sito in costruzione può anche essere utilizzato per mostrare una pagina di lancio per un nuovo prodotto o servizio. In questo modo, puoi raccogliere indirizzi email o iscrizioni per avvisare i visitatori quando il tuo nuovo prodotto o servizio sarà disponibile.
  1. Un plugin che mette il sito in costruzione può anche essere utilizzato per mostrare una pagina di mantenimento durante gli aggiornamenti o le modifiche al tuo sito. In questo modo, puoi assicurarti che il tuo sito sia sempre funzionante e aggiornato.

In sintesi, installare un plugin che mette il sito in costruzione può essere utile durante la creazione o il restyling di un sito, per mostrare una pagina di lancio per un nuovo prodotto o servizio o per mostrare una pagina di mantenimento durante gli aggiornamenti o le modifiche al tuo sito. 

Un plugin che mette il sito in costruzione ti permette di mostrare un messaggio di “sito in manutenzione” o “sito in costruzione” ai visitatori, in modo che possano sapere che il tuo sito è momentaneamente non disponibile.

In questo modo, puoi proteggere la reputazione del tuo sito evitando che i visitatori vedano una versione incompleta o non funzionante del tuo sito.

Migliori Plugin per WordPress

Ci sono molti plugin per WordPress che un sito potrebbe trovare utili, ma alcuni di essi sono più importanti di altri.

Ecco una lista dei migliori plugin per WordPress che puoi usare quando stai per creare un sito web:

  1. Plugin di sicurezza
    un plugin di sicurezza come Wordfence o All in one WP Security aiuta a proteggere il tuo sito da hacker e malware.
  1. Plugin per la SEO
    un plugin per la SEO come Rank Math aiuta a ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca, aggiungendo metadati e creando sitemap.
  1. Plugin per la cache
    un plugin per la cache come Wp Rocket aiuta a velocizzare il tuo sito, memorizzando le pagine in cache per ridurre il tempo di caricamento.
  1. Plugin per il backup
    un plugin per il backup come UpdraftPlus aiuta a proteggere il tuo sito effettuando copie di sicurezza regolari.
  1. Plugin per i form di contatto
    un plugin per i form di contatto come WPForms aiuta a creare moduli di contatto facilmente utilizzabili per i visitatori del tuo sito.

In sintesi, ci sono molti plugin per WordPress che puoi usare per creare un sito web, ma alcuni di essi sono più importanti di altri. 

I migliori plugin che un sito WordPress dovrebbe necessariamente avere sono quelli per la sicurezza, la SEO, la cache, il backup, i form di contatto e i social media. 

Questi plugin aiutano a proteggere il tuo sito, a ottimizzarlo per i motori di ricerca, a velocizzarlo, a effettuare copie di sicurezza, a creare moduli di contatto facilmente utilizzabili e a integrare il tuo sito con i social media. 

Installare questi plugin su WordPress è semplice e richiede solo pochi passaggi: basta accedere all’area di amministrazione di WordPress, andare nella sezione “Plugins”, cercare il plugin che si desidera installare e cliccare su “Installa” e poi su “Attiva”. Il plugin verrà installato e attivato automaticamente. 

È importante tenere sempre aggiornati i plugin per assicurarsi che funzionino correttamente e per proteggere il tuo sito da eventuali vulnerabilità di sicurezza.

Installare il Plugin All in one WP Security

All in One WP Security è un plugin per WordPress che ti permette di proteggere il tuo sito dalle minacce online. 

Con questo plugin, puoi facilmente attivare le funzionalità di sicurezza come il firewall, la protezione da attacchi brute force, la protezione da malware e la protezione della privacy. Inoltre, il plugin fornisce una scansione della sicurezza del tuo sito e ti segnala eventuali problemi di sicurezza che devi risolvere. 

All in One WP Security è facile da usare e include una dashboard intuitiva che ti permette di gestire facilmente la sicurezza del tuo sito. Se stai cercando un modo semplice per proteggere il tuo sito dalle minacce online, All in One WP Security è un’ottima scelta.

Installare il Plugin UpDraft per fare il backup

UpDraft è un plugin per WordPress che ti permette di creare facilmente copie di sicurezza del tuo sito. 

Con UpDraft, puoi eseguire il backup del tuo database, dei file del tuo sito e delle tue immagini in modo automatico o manuale, a intervalli regolari. Inoltre, il plugin ti permette di scaricare i tuoi backup sul tuo computer o di salvare i backup su servizi di cloud storage come Google Drive, Dropbox e Amazon S3.

UpDraft è facile da usare e include una dashboard intuitiva che ti permette di gestire facilmente i tuoi backup. Se stai cercando un modo semplice per creare copie di sicurezza del tuo sito WordPress, UpDraft è un’ottima scelta.

Posizionare un sito sui motori di ricerca

Quando hai terminato di creare un sito web avrai la necesssità di farlo conoscere al tuo pubblico target.

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca, noto anche come SEO (Search Engine Optimization), è il processo di ottimizzazione di un sito web per migliorare la sua visibilità sui motori di ricerca, come Google. 

Ci sono diverse cose che puoi fare per posizionare il tuo sito sui motori di ricerca:

  1. Utilizza le parole chiave appropriate
    scegli le parole chiave appropriate per il tuo sito e utilizzale nei titoli, nei sottotitoli e nel testo delle pagine del tuo sito. Le parole chiave devono essere rilevanti per il tuo sito e per i tuoi visitatori.
  1. Crea contenuti di qualità
    crea contenuti di qualità per il tuo sito, che siano informativi, utili e interessanti per i tuoi visitatori. I motori di ricerca valutano la qualità dei contenuti e premiano i siti che forniscono contenuti di qualità.
  1. Utilizza titoli e sottotitoli
    utilizza titoli e sottotitoli per suddividere il testo delle pagine del tuo sito in sezioni e sottosezioni. I titoli e i sottotitoli aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e aiutano i tuoi visitatori a leggere il tuo sito in modo più facile e veloce.
  1. Utilizza le etichette meta
    utilizza le etichette meta per descrivere il contenuto delle pagine del tuo sito. Le etichette meta sono delle informazioni nascoste che i motori di ricerca utilizzano per comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito.
  1. Crea link esterni di qualità
    crea link esterni di qualità che puntino al tuo sito. I link esterni aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e a valutare la sua autorevolezza.

In sintesi, il posizionamento di un sito sui motori di ricerca è il processo di ottimizzazione di un sito web per migliorare la sua visibilità sui motori di ricerca. 

Per posizionare il tuo sito sui motori di ricerca, puoi utilizzare le parole chiave appropriate, creare contenuti di qualità, utilizzare titoli e sottotitoli, utilizzare le etichette meta e creare link esterni di qualità.

Il Plugin Rank Math per la SEO

Rank Math è un plugin per WordPress che ti permette di ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca (SEO). 

Con Rank Math, puoi facilmente aggiungere etichette meta, creare una sitemap, gestire i redirect e monitorare le prestazioni del tuo sito sui motori di ricerca. Inoltre, il plugin fornisce consigli personalizzati per aiutarti a migliorare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. 

Rank Math è facile da usare e include una dashboard intuitiva che ti permette di monitorare le prestazioni del tuo sito e ricevere consigli su come migliorarle. Se stai cercando un modo semplice per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca, Rank Math è un’ottima scelta.

La SEO onpage

La SEO onpage è il processo di ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca all’interno delle pagine del sito stesso. Ci sono diverse cose che puoi fare per ottimizzare il tuo sito per la SEO onpage:

  1. Utilizza le parole chiave appropriate
    scegli le parole chiave appropriate per il tuo sito e utilizzale nei titoli, nei sottotitoli e nel testo delle pagine del tuo sito. Le parole chiave devono essere rilevanti per il tuo sito e per i tuoi visitatori.
  1. Utilizza titoli e sottotitoli
    utilizza titoli e sottotitoli per suddividere il testo delle pagine del tuo sito in sezioni e sottosezioni. I titoli e i sottotitoli aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e aiutano i tuoi visitatori a leggere il tuo sito in modo più facile e veloce.
  1. Utilizza le etichette meta
    utilizza le etichette meta per descrivere il contenuto delle pagine del tuo sito. Le etichette meta sono delle informazioni nascoste che i motori di ricerca utilizzano per comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito.
  1. Utilizza immagini e video
    utilizza immagini e video per illustrare il contenuto delle pagine del tuo sito. Assicurati di utilizzare delle descrizioni appropriate per le immagini e i video e di utilizzare le parole chiave appropriate nei loro nomi di file.
  1. Utilizza la struttura delle URL
    utilizza una struttura delle URL semplice e logica per le pagine del tuo sito. Le URL strutturate in modo appropriato aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e rendono più facile per i tuoi visitatori capire di cosa tratta ogni pagina.

In sintesi, la SEO onpage è il processo di ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca all’interno delle pagine del sito stesso. 

Per ottimizzare il tuo sito per la SEO onpage, puoi utilizzare le parole chiave appropriate, utilizzare titoli e sottotitoli, utilizzare le etichette meta, utilizzare immagini e video e utilizzare una struttura delle URL semplice e logica. 

Tutte queste azioni aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e a valutare la sua autorevolezza. Inoltre, rendono più facile per i tuoi visitatori capire di cosa tratta ogni pagina e navigare il tuo sito in modo più facile e veloce.

La SEO offsite

La SEO offsite è il processo di ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca al di fuori del sito stesso. 

La SEO offsite include tutte le azioni che puoi fare al di fuori del tuo sito per migliorare il suo posizionamento sui motori di ricerca, come la creazione di link esterni di qualità che puntino al tuo sito e la partecipazione a forum e blog in cui puoi inserire link al tuo sito. 

I link esterni aiutano i motori di ricerca a comprendere il contenuto delle pagine del tuo sito e a valutare la sua autorevolezza. Inoltre, la partecipazione a forum e blog in cui puoi inserire link al tuo sito può aiutare a attirare traffico sul tuo sito e a costruire la tua reputazione online.

Quanto costa un sito web

Il costo di un sito web può variare molto a seconda delle tue esigenze e delle caratteristiche che desideri includere. 

Ci sono molti fattori che influiscono sul prezzo di un sito web, come la complessità del design, il numero di pagine, la presenza di funzionalità personalizzate e l’eventuale integrazione con altri sistemi. 

In generale, il costo di un sito web può variare da poche centinaia di euro a diverse migliaia di euro. Se desideri un preventivo più accurato, ti consigliamo di contattare uno o più sviluppatori o agenzie di web design e di discutere le tue esigenze con loro.

Cos’è una landing page

Una landing page è una pagina web progettata per ottenere una risposta specifica dai visitatori, ad esempio una vendita o una conversione. 

Le landing page sono spesso utilizzate per promuovere un prodotto o un servizio specifico o per raccogliere informazioni dei visitatori, come il loro indirizzo email.

Le landing page sono progettate per essere concentrate su una singola azione, il che significa che dovrebbero essere semplici e senza distrazioni. Di solito hanno un form di contatto o un pulsante di acquisto in modo che i visitatori possano facilmente completare l’azione desiderata.

Le landing page sono spesso utilizzate in campagne di marketing online, come annunci pubblicitari o email marketing, per indirizzare i visitatori verso una pagina specifica dove possono prendere una decisione di acquisto o fornire le loro informazioni di contatto. In sintesi, le landing page sono pagine web progettate per aiutare a convertire i visitatori in clienti o lead.

Condividi questa guida
Luciano Caruso
Luciano Caruso

Sono un web designer e realizzo siti con WordPress dal 2011. Aiuto professionisti e consulenti a promuoversi online per generare nuovi contatti e clienti. Lo faccio attraverso video corsi e consulenze personalizzate. Ti serve aiuto? CLICCA QUI

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − sette =